Cicciolina: "Beppe Grillo mi copia". L'intervista su Chi

E ricorda la sua esperienza in Parlamento sul finire degli anni '80.

Beppe Grillo è abituato a prenderle di mira lui le persone, oggi però le sorti si sono rovesciate e tocca al leader del Movimento 5 Stelle incassare un po' di colpi. Prima Silvio Berlusconi che gli dà dell'assassino, adesso la rediviva Cicciolina che in un'intervista a Chi ricorda la sua breve esperienza politica e "accusa" Beppe Grillo di rubargli le idee che aveva portato avanti lei negli anni '80.

"Il Beppe Grillo di ora è la Cicciolina degli anni Ottanta, quando facevo politica. Tutte le cose che dicevo io, lui le ha riprese. Tutte! Parolacce a parte, perché io non le dico. Io volevo aiutare la gente che non arrivava a fine mese, ero sempre per i bisognosi".

Ilona Staller fece anche il suo ingresso in Parlamento nel 1987 (e fino al 1992, proprio sul finire della Prima Repubblica) come deputata per i Radicali. E ovviamente ancora oggi prende il vitalizio che spetta a tutti coloro i quali abbiano prestato servizio alla Camera o al Senato:

"Io prendo duemila euro al mese come pensione dallo Stato. Fate pure la legge e toglietemeli. Ma toglieteli pure a chi prende cifre a sei zeri. Non usate sempre me come capro espiatorio di tutto".

Non fu quella peraltro l'unica esperienza politica di Cicciolina, che assieme a Moana Pozzi, il manager delle pornodive Schicchi e altri fondò il Partito dell'Amore, che però non ottenne i risultati sperati, fermati a uno 0,6% nelle elezioni del 1992 e a un risultato quasi identico alle comunali di Roma dell'anno seguente.

cicciolina

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO