Satira: non spariamo “castate”

Le manovre speculative su Unicredit fanno infuriare il Supercav., che ormai è entrato in feeling con i grandi banchieri orfani di Prodi. Il premier tuona: “Difenderemo le nostre banche dalle speculazioni”. E pensare che sia Passera sia Profumo, nel 2005, si erano messi in fila ai gazebo per votare alle primarie del centrosinistra. Sembra un secolo fa. Difendere le banche dagli speculatori? Sì, ma chi difende i cittadini dalle banche? Malizia... Profumo di... Intesa

Docenti e presidi hanno lanciato una raccolta di firme contro i tagli alle risorse per l'Università contenuti nell'ex decreto Brunetta. L'appello ha già raccolto sostenitori illustri e punta al blocco totale dell'anno accademico, a partire delle inaugurazioni in tutti gli atenei d'Italia. Una nuova bomba si prepara dunque ad esplodere nelle mani del capo del governo. Rettori nucleari

Mamma mia, che impaccio questo Parlamento, queste lunghe e sfibranti discussioni, questi emicicli che poi vengono pure disertati da deputati pelandroni. Berlusconi non ne può più e dopo la sconfitta della maggioranza su un emendamento Pd alla Camera, declama: “Basta. Ricorrerò più spesso alla decretazione d'urgenza. L'unico strumento a disposizione per governare bene questo Paese”. Insomma, Cicchitto e Bocchino, capogruppo e vice degli assenteisti alla Camera, sono avvisati. Decreti e de-cretini

La scuola targata Gelmini non reintegrerà nel prossimi anni qualcosa come 87mila docenti. In compenso esordirà la lavagna multimediale, dotata di pc portatile, videoproiettore e casse acustiche. Un investimento da 20milioni. Nelle pause, gli studenti potranno vedere alla lavagna le vecchie partite del Milan in Coppa Campioni e tutte le puntate delle Iene. Agli indisciplinati toccherà Rita dalla Chiesa durante la ricreazione. Canale cinque in condotta

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO