Russia-Cina, storico accordo sul gas: a Pechino fornitura per 30 anni

Sarà costruito un gasdotto di 2.200 km dalla Siberia alla Cina.

Dopo due giorni di trattative la Cina e la Russia hanno raggiunto un accordo storico sulla fornitura del gas. Al vertice cui erano presenti anche i rispettivi numeri uno Xi Jinping e Vladimir Putin è stata trovata l'intesa per 30 anni nel corso dei quali un gasdotto di 2.200 km porterà il gas dalla Siberia alla Cina orientale.

Le due parti dell'accordo sono la russa Gazprom e la compagnia petrolifera pubblica cinese Cnpc, con la prima che garantirà alla seconda circa 38 miliardi di metri cubi all'anno di gas. Il valore di questa fornitura è di circa 456 milioni di dollari, ma Russia e Cina non hanno rivelato alcun particolare sul prezzo stabilito e neanche sulle eventuali rinegoziazioni.

La Russia dunque ora non dipenderà più soltanto dall'Europa e per Putin questo è un passo molto importante compiuto in un periodo in cui la crisi in Ucraina, ma anche la crisi economica e la diffusione di energie rinnovabili, hanno incrinato i rapporti con i Paesi europei. Questo accordo darà dunque più stabilità a Mosca che potrà contare su una maggiore differenziazione del mercato del gas.

Intanto il presidente della Commissione Europea José Barroso ha voluto subito inviare una lettera a Putin in cui ha spiegato che la fornitura di gas all'Europa non deve essere interrotta e Gazprom deve assicurare le consegne di gas così come è stabilito dai contratti con le società europee, inoltre l'Ue si aspetta che venga attivato da parte della Russia un sistema di allerta che possa avvertire con grande anticipo l'eventuale interruzione delle forniture. Insomma l'Europa chiede la garanzia che i fornitori e i partner di transito restino affidabili.

Vladimir Putin e Xi Jinping accordo Russia-Cina su gas

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO