Elezioni Amministrative 2014: Schettino fa campagna elettorale per il Pd (VIDEO)

Succede a Meta di Sorrento, e chi non vorrebbe un endorsement dell'ex capitano?

Il testimonial che non t'aspetti. Se dovessimo stilare una lista degli sponsor ideali per una campagna elettorale, Francesco Schettino non sarebbe certamente ai primi posti: eppure a Meta di Sorrento, suo paese d'origine, l'ex comandante della Concordia deve avere ancora un certo credito se il sindaco uscente – e ricandidatosi alle comunali di domenica 25 maggio – lo ha voluto al suo fianco negli ultimi giorni di campagna.

Le immagini che vedete nel video lo immortalano al fianco di Giuseppe Tito, candidato sindaco, ma anche del viceministro Pd Filippo Bubbico. E Schettino non si è limitato a presenziare all'evento, ha anche lanciato un appello per Tito. Lo riporta il sito Politica in Penisola:

In Tito non si è mai assottigliato l’entusiasmo di sentirsi utile, lo ricordo sempre presente, dove la sola gratificazione è stata l’elemento trainante della sua irrefrenabile attività del sapersi mettere a disposizione degli altri. Un giovane al servizio della comunità, e non il contrario, un concetto pratico da lui sempre applicato con entusiasmo, che dovrebbe prescindere da ogni colorazione politica e trovare puntuale riscontro nei ricordi di chiunque con onestà rivolge un pensiero al passato.

L'appello prosegue ricordando "l'integrità morale" di Tito e di tutta la sua famiglia e il "patrimonio culturale ereditato". Schettino tiene a sottolineare che la sua presenza va "al di là di ogni colorazione politica", ma la presenza dell'ex capitano della Concordia in piena campagna elettorale ha scatenato i quotidiani di centrodestra: oggi sia Il Giornale che Libero aprono con la notizia di "Schettino che fa l'inchino al Pd".

Come ricorda Il Fatto di oggi, Giuseppe Tito fu uno dei primi (e dei pochi) a difendere a spada tratta il concittadino Schettino all'indomani del naufragio della Concordia. Oggi Schettino ricambia il favore, peraltro in una situazione politica locale molto calda: il Pd si è spaccato in due liste, una che fa capo a Tito e l'altra alleata con l'Udc. E l'ex capitano non è l'unica presenza "discutibile" al fianco di Tito: si sono visti anche Umberto Del Basso De Caro, sottosegretario alle Infrastrutture del governo Renzi e indagato per peculato nell'inchiesta sui fondi della Regione Campania, e lo stesso Bubbico, rinviato a giudizio per abuso d'ufficio.

ITALY-SHIPPING-TOURISM-DISASTER-TRIAL-SCHETTINO

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO