Regno Unito: consigliere neo-eletto dell'Ukip nei guai per commenti razzisti e omofobi

Il consigliere ha definito i gay "pervertiti" e gli immigrati "parassiti"

Primi guai per l'Ukip di Nigel Farage, uscito vincitore dalle elezioni amministrative di giovedì scorso. Dave Small, appena eletto consigliere di Redditch, è finito nell'occhio del ciclone per dei commenti razzisti e omofobi, che ha anche postato sulla sua pagina Facebook. Small ha definito gli omosessuali "pervertiti", e gli immigrati "parassiti". E su Facebook ha attaccato Elton John e la conduttrice della BBC Clare Balding per le loro preferenze sessuali. Infine si è riferito agli islamici come "ai nostri nemici giurati musulmani".

Tanto è bastato perché il partito, che pure non fa della moderazione una delle sue caratteristiche principali, per aprire un'inchiesta interna, al termine della quale Small potrebbe essere espulso. Un portavoce dell'Ukip ha spiegato che i vertici del partito esamineranno le dichiarazioni del consigliere e decideranno come agire, aggiungendo:

Tutti i membri e consiglieri dell'Ukip hanno il dovere di promulgare i valori del partito. Quando questo non accade, ci sono delle procedure da seguire, sotto il controllo della direzione nazionale

Parole che però non suonano certo come una condanna decisa delle dichiarazioni inqualificabili del consigliere. Più decisa la reazione di un altro consigliere neo-eletto Ukip, Stuart Cross, che ha attaccato Small e ne ha chiesto le dimissioni.

Small non è comunque nuovo a questi exploit: già lo scorso anno aveva attaccato gli omosessuali con epiteti poco edificanti. A febbraio, un altro consigliere Ukip è stato espulso per aver detto che i matrimoni gay erano la causa delle tempeste che hanno travolto l'Inghilterra nei mesi scorsi. Lo stesso Farage, il leader Ukip, si è dovuto scusare (video) per dei commenti sui romeni.

Nigel Farage Speech At UKIP Public Meeting In Basingstoke

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO