Elezioni europee 2014: tessere elettorali esaurite, caos a Roma

Code e disagi ai seggi causa del caos delle tessere elettorali prive di caselle utilizzabili per i timbri

Tessera elettorale 2013

Che cosa succede quando si sono già esauriti i 18 spazi della tessera elettorale? Se lo sono chiesto in molti, quest’oggi. Molti elettori, una volta giunti al seggio, si sono accorti che la loro tessera elettorale non poteva essere utilizzata per il voto. E hanno scoperto di non poter partecipare al voto per le elezioni europee.

Nella Capitale è scattata l’emergenza: il sindaco Ignazio Marino ha contattato il ministro Angelino Alfano per chiedere che venisse dato il via libera per apporre i timbri fuori dagli spazi. Il Ministero ha respinto la richiesta per l’eventualità dei ricorsi. Migliaia di cittadini romani si sono trovati in coda senza la possibilità di votare.

L’ultima chance? Oltre all’ufficio centrale di Piazza Marconi, sono diciannove gli uffici adibiti al ritiro delle tessere elettorali: oltre alle sedi dei quindici municipi, Roma ha previsto l’apertura straordinaria delle ex sedi dei municipi accorpati.

Fra le persone coinvolte nei disagi anche il regista Nanni Moretti:

Me la prendo con me stesso: non è sempre colpa degli altri. Ci potevo pensare prima,

ha detto l’autore di Habemus Papam e Bianca allontanandosi dopo aver ritirato la nuova tessera elettorale.

Noi di Polisblog, qualche giorno fa avevamo lanciato l'allarme.

Foto © Getty Images

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO