Violante apre al dialogo col Pdl. "Facciamo insieme il federalismo"


Dal nostro inviato

Un Luciano Violante che non ti aspetti ha animato il dibattito odierno sulle riforme alla Festa delle Libertà. Incalzato dal moderatore Bruno Vespa e accompagnato sul palco dai ministri Fitto e La Russa, nonché dal sindaco di Roma Gianni Alemanno, giunto a sorpresa a dibattito iniziato, l'ex-parlamentare Ds ha intonato un peana al federalismo pur tra mille distinguo. Elogiato a più riprese dal vulcanico Ministro della difesa, che lo ha definito l'unico vero interlocutore dell'opposizione, Violante non si è scomposto più di tanto menando anche qualche velenoso fendente, ma nel contempo ha effettivamente esposto una linea conciliante apparentemente improntata al dialogo.

Mentre un Vespa pensieroso e quasi assente controvoglia dispensava quiete domande, a turno prendevano la parola gli impalpabili onorevoli Fitto e Bruno, ammannendoci lezioncine di retorica e tecnica della politica, che fortunatamente venivano di tanto in tanto interrotte dalle botte di vita alemanno-violantesche. Tutto si può dire dell'attuale sindaco della capitale tranne che non sia vitale, e perlomeno nei suoi rari interventi abbiamo potuto apprezzare l'accorata difesa della sua città e del recentemente approvato decreto Roma Capitale, che le assegnerà 500 milioni all'anno per svolgere appunto le funzioni di capitale. Ricordiamo che proprio questo stanziamento, unitamente a quello per Catania, aveva suscitato ieri la perplessità dei colleghi Formigoni e Moratti, ma Alemanno ha tenuto a sottolineare, dietro precisa domanda di Vespa, che il debito plurimiliardario di Roma è stato certificato nientemeno che da Deloitte e Kpmg e che senza un aiuto del governo la capitale sarebbe fallita senza appello.

Dopo un intermezzo del fervente pidiellino di componente An Italo Bocchino, il quale ha ascritto al suo partito il merito di aver fatto togliere dal nome Lega Nord per l'Indipendenza della Padania il termine "indipendenza", cancellando così (a suo dire) la parola secessione dall'agone politico italiano, ha finalmente ripreso la parola Violante. Di quest'ultimo urge ricordare che aveva rinunciato a candidarsi alle ultime elezioni in ossequio alla politica veltroniana del ringiovanimento, ma la sua influenza all'interno del Pd rimane notevole, e basta sentirlo parlare per capirne il motivo.

Dopo una punzecchiatina sul Lodo Alfano ("quando le cose interessano ci si può mettere anche soltanto 7 giorni ad approvarle") l'ex-magistrato è tornato sul tema delle riforme, affermando che "Il federalismo è una bella cosa ma è molto difficile. Io sono favorevole ma bisogna essere cauti e farlo insieme. Serve un nuovo rapporto tra sud e nord. Il sud non fornisce più come un tempo la forza lavoro in cambio dei flussi di capitale, quindi c'è una frattura da ricomporre e lo strumento per farlo è il federalismo fiscale. Dunque chiedo una cosa sola: che si faccia presto, ma stando ben attenti a non ledere l'equilibrio democratico del paese." Un bel giro di parole per dire che molto probabilmente un accordo non si troverà mai.

Chiusura da brividi con Vespa che si meraviglia che per far entrare in vigore appieno la nuova legge Carfagna sulla prostituzione serviranno circa 18 mesi, ma per fortuna Bocchino lo rassicura asserendo che ne basteranno nove. Fine dei giochi con Violante che invoca l'abolizione di una camera per abbreviare i tempi, e tutti si precipitano a tavola dove ci aspetta un'amara sorpresa: la tanto declamata "Cena con Brunetta" nella sala apparecchiata per quasi mille persone è riservata a chi aveva prenotato. Fine dei sogni a scrocco del vostro cronista, che se ne torna a casa con le pive nel sacco, laddove lo attende una bella pasta riscaldata.

Appuntamento a domani con il Ministro dell'istruzione Gelmini e soprattutto con Gianfranco Fini, impegnato in un tete a tete con il direttore Paolo Mieli a partire dalle ore 16. In serata sono invece attesi i ministri Carfagna e Meloni per un imperdibile dibattito su Famiglia, etica e società.

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO