Elezioni Europee 2014: il coraggio di SKY senza exit poll

Scelta coraggiosissima su SkyTg24: niente numeri statistiche. Si commenta il voto in Europa e si mostrano servizi, in attesa di numeri reali, proiezioni e risultati.

ElezionI Europee 2014 - Sky senza exit poll

La scorsa tornata elettorale politica ha insegnato molto a SKY. In particolare a SkyTg24. Chi può dimenticare, infatti, la prosopopea con cui venivano proposti da tutti, a destra e a manca, numeri da exit poll che poi sarebbero stati lentamente sconfessati dai numeri reali nella notte? Molti l'hanno dimenticato, probabilmente, e anche stasera, commentando il voto europeo continuano a sciorinare ogni sorta di numero statistico, con tanto di "forbici" (ovvero l'intervallo percentuale in cui si collocano i singoli partiti, con dato probabile inferiore e dato probabile superiore a far da estremi) che a volte si sovrappongono e raccontano tutto e il contrario di tutto.

SkyTg24, invece, non ha dimenticato e ha fatto, questa volta, una scelta di campo.

La scelta di non usare i numeri degli exit poll e di parlare d'altro, in attesa di numeri ufficiali e concreti.

Si parla, dunque, di affluenza. Dell'avanzata di Le Pen in Francia, del voto in Germania, dei successi degli anti-euro o degli euro-scettici, di Renzi e di Grillo a confronto su Twitter e sui social.

E' una scelta coraggiosa, perché Sky, in questo modo, rinuncia a fare quel che fanno tutti: sciorinare percentuali che poi magari cambiano per tenersi stretti gli ascoltatori. E' una scelta coraggiosa perché esce dalla logica del "live" che propone opinioni su fatti che non sono ancora fatti e ritorna alla logica della "lentezza" e dell'approfondimento più ragionato. Una controtendenza, soprattutto per un'all news, decisamente apprezzabile. Com'è apprezzabile chiunque impari dai propri errori.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO