Europee 2014: il nuovo flop dei sondaggisti

Dopo aver sottostimato il M5S alle politiche del 2013, gli istituti di sondaggio bissano l'insuccesso. Per tacer degli exit poll

E' di nuovo flop-sondaggi, anche alle europee, dopo le politiche.

La cosa ha quasi dell'incredibile, a pensarci. Perché se ci ricordiamo, per dire, lo straordinario lavoro di Nate Silver, che mettendo insieme i sondaggi di tutti gli istituti possibili – quelli credibili – negli States, ha previsto con precisione decimale non solo il risultato finale, ma anche la distribuzione locale del voto, allora viene da chiedersi a che gioco giochino i sondaggisti nostrani e quale sia il vero problema.

Lo scorso anno, in occasione delle politiche, il Movimento Cinque Stelle venne clamorosamente sottostimato per tutto il periodo pre-elettorale. E anche gli exit poll sbagliarono alla grande, decretando una sconfitta finale di Berlusconi che sarebbe giunta per altre vie. Da qui la saggia, saggissima (e anche giornalisticamente coraggiosa) decisione di SkyTg24 di non mostrare exit poll ieri sera e di commentare solo i reali dati numerici.

Quest'anno ci si aspettava qualcosa di più dai sondaggisti. Quantomeno che si fosse imparata la lezione. E invece niente. Il Pd era dato addirittura a rischio vittoria, la narrazione parlava di un testa a testa col Movimento Cinque Stelle (una narrazione sicuramente più interessante dal punto di vista mediatico per carità), secondo alcuni c'era addirittura la possibilità di un sorpasso finale.

E invece, guardando i risultati definitivi delle Europee in Italia, non si è verificato nulla di tutto questo. Anzi.

Siamo all'esatto contrario. E anche gli instant poll e poi gli exit poll, ieri sera, raccontavano una realtà parallela. Addirittura, in alcuni casi, le "forchette" dei probabili risultati di Pd e M5S si sovrapponevano.

Quindi, di cosa abbiamo parlato per mesi e mesi? Ancora una volta del nulla, anche se è chiaro che narrativamente fosse affascinante raccontare un testa a testa serrato. Il problema è che il vero giornalismo e la statistica ben fatta, con la narrativa, non hanno proprio niente a che fare.

ITALY-EU-VOTE-GRILLO

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO