Anteprima: YouDem.tv, la webtv del Partito Democratico


Più che una webtv sembra – a dire il vero – la brutta copia di YouTube. E se i presupposti sono questi credo che sarà davvero difficile farlo diventare il principale strumento comunicativo del partito a discapito – come sottolineava Paolo Gentiloni durante la conferenza stampa di presentazione prima dell’estate – di Europa e Unità. YouDem, la tv on line del Partito Democratico sbarcherà on line solo il 14 ottobre (nell’anniversario delle primarie) ma PolisBlog ha testato la beta release per voi.

Tutti in realtà ci aspettavamo qualcosa di diverso: Veltroni parlava – seppur con un certo affanno – di socialnetwork, di web 2.0 prospettando una vera e propria rivoluzione digitale nel campo della politica. Far circolare nuove idee, sviluppare una partecipazione attiva alla vita del partito, raccontare l’Italia: questi, in sintesi, gli obiettivi di un progetto che vede il militante o anche il cittadino al centro del processo informativo bypassando, così, gli ostacoli di un’informazione sempre più connivente col Palazzo.

Una sfida importante che resta, però, almeno per il momento, disattesa. Agli utenti si chiede di inviare video su tematiche varie: razzismo, scuola, prostituzione, internet ed emergenza rifiuti. Potremmo essere anche d’accordo con lo slogan dell’iniziativa che recita: “Per rimettere in moto l’Italia sono necessari anche piccoli semplici gesti quotidiani” come pubblicare un video sull’ambiente o sulla propria realtà locale ma, evidentemente, tutto ciò non basta. O meglio: nell’era di YouTube era necessario YouDem per farlo?

Dopo il salto trovate lo screenshot del panel di amministrazione che vi da un’idea completa di come funziona il servizio.

YouDem

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO