Forza Italia, scontro tra Fitto e Berlusconi a mezzo stampa

Sabato di botta e risposta, rigorosamente a mezzo stampa, per Raffaele Fitto e l’ex premier Silvio Berlusconi.

fitto r

Raffaele Fitto, l’ex presidente della Puglia e ex ministro per gli affari regionali, è il candidato di Forza Italia che ha ottenuto più preferenze alle recenti elezioni europee (283.058 voti) e questo gli ha dato una carica tale da arrivare, in queste ultime ore, a scontrarsi direttamente col leader del partito, Silvio Berlusconi.

Fitto, condannato in primo grado a 4 anni di reclusione per corruzione, illecito finanziamento ai partiti e abuso d’ufficio, nel corso di un’intervista si era rivolto direttamente a Berlusconi, chiedendo di essere stupito

perché lui deve essere il motore del cambiamento del nostro partito, quello che salvaguardando il passato ci traghetta verso il futuro. Siamo a un crocevia decisivo per il partito. Servono le primarie per dare l'idea chiara che non stiamo operando solo manutenzione dell'esistente, ma la ricostruzione del centrodestra.

Primarie che, secondo Fitto, dovranno servire per rivedere tutti gli organismi del partito e successivamente della coalizione, tenendo bene a mente, però, che il leader è e resta Silvio Berlusconi.

La replica dell’ex Premier non si è fatta attendere ed è arrivata nel corso della giornata di oggi con una nota pubblicata sul sito ufficiale di Forza Italia:

Forza Italia è, fin dalla sua fondazione, venti anni fa, un movimento politico aperto, democratico, rispettoso del contributo di tutti i suoi militanti, attento a valorizzare ogni idea maturata al suo interno e le diverse esperienze che lo hanno reso grande. In tale direzione ho sempre orientato la mia attività di Presidente e Fondatore, con l’ equilibrio, la capacità di sintesi e il rispetto di tutti che mi sono sempre stati riconosciuti. Già prima delle elezioni, su mio preciso stimolo, abbiamo avviato un cammino di rinnovamento importante e articolato, che sono certo darà presto i suoi frutti. Nei prossimi giorni, come già stabilito, ci confronteremo all’interno del nostro Ufficio di Presidenza per fare un primo bilancio e stabilire nel merito e nel metodo le nostre prossime iniziative, consapevoli che l’ esito delle elezioni del 25 maggio ci obbliga ad un cambio di passo e di visione politica che non può certo ridursi ad un confronto, pur legittimo, su organigrammi e metodi di selezione. Chiedo quindi a tutti di non proseguire con uno sterile dibattito a mezzo stampa sulle primarie e a non contribuire così all’immagine negativa che i media ostili costruiscono ogni giorno a nostro danno.

berlusconi-fi

Di fronte alle parole di Berlusconi, Fitto ha deciso di replicare e poco dopo ha pubblicato sul suo sito ufficiale una lettera aperta indirizzata all’ex premier:

Quello che fa male al nostro movimento non è certamente il libero dibattito di idee, condotto da chi come me lo fa lealmente, ma la piccola dose quotidiana di falsità e veleni che alcuni mettono in circolo da troppo tempo. In un grande movimento, come noi siamo, chi discute in modo limpido (senza retroscena, senza sottintesi, senza doppie verità) e lo fa forte di una coerenza nota, dovrebbe essere una risorsa e non un problema. Ho l'orgoglio di conoscere un Berlusconi che si è sempre fatto forte delle idee innovative, e ha sempre alzato l'asticella del cambiamento, spiazzando tutti.

L’ex presidente della Puglia ha suggerito a Berlusconi di seguire l’esempio di altri partiti e di fare una “discussione ricca, positiva e costruttiva” da trasmettere in diretta audiovideo, dando modo a tutti di seguire senza filtri il nostro comune ragionamento.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO