Il complotto del Nuovo Centrodestra per far fuori Alfano

Lo "scoop" de Il Giornale e il ruolo di Gianfranco Fini. Ma quanto ci sarà di vero?

Il Nuovo Centrodestra è nato da soli pochi mesi, è anche riuscito nell'impresa di superare la soglia di sbarramento alle europee (con l'apporto dell'Udc), ma già sembra che al suo interno siano iniziate le grandi manovre per spodestare il leader, Angelino Alfano. Almeno questo stando alle voci raccolte da Il Giornale, secondo il quale in tutto ciò ci sarebbe anche lo zampino del redivivo Gianfranco Fini. Chi c'è dietro questi "complotti"? E per ché si cerca di far fuori l'ex delfino di Berlusconi?

La ragione starebbe nel fatto che il Nuovo Centrodestra guidato da Angelino Alfano sembra destinato a riunirsi con Forza Italia, in una coalizione della destra che riproporrebbe il vecchio schema della Cdl e che includerebbe anche Fratelli d'Italia e la Lega Nord. Una scelta che al momento sembra obbligata se si vuole presentare un'alleanza di destra in grado di competere con il Pd di Renzi, ma che a molti non piace.

Tra questi molti c'è in prima linea Fabrizio Cicchitto, che non vedrebbe di buon occhio la rinascita del centrodestra e che - stando sempre al Giornale - punta invece all'ennesimo esperimento di ricostruzione del centro italiano, unendo le forze di Ncd con quelle dei Popolari di Mauro, Scelta Civica, l'Udc e anche Gianfranco Fini. E proprio quest'ultimo si sarebbe incontrato con Cicchitto per mettere a punto il piano di rinascita del centro "antiberlusconiano".

Ad appoggiare il progetto i più ostili alla riproposizione del centrodestra, Gaetano Quagliariello e Beatrice Lorenzin, che temono la rottura del patto di governo con il Pd nei prossimi mesi (alla fine del semestre europeo, si dice) e puntano invece a far durare la legislatura quanto più a lungo possibile e a costruire nel futuro un polo alternativo a Renzi che non abbia però come alleati Forza Italia & co.

Ma quanto ci sarà di vero in tutto ciò? Difficile a dirsi, anche se non è così ardito pensare che in questo momento il Ncd sia attraversato da tensioni e diviso tra chi appoggia l'idea di un ritorno all'ovile (anche se solo in forma di alleanza) e chi invece con la stagione del berlusconismo e con quel sistema di alleanze ha voglia di rompere definitivamente. Il problema, però, sta nei continui flop che hanno colpito impietosamente chiunque abbia provato a far rinascere il centro.

Nuovo Centrodestra

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO