Elezioni 2008: non é un paese per giovani

L’elettore mediano é un’invenzione della scienza politica: é in pratica colui che si colloca esattamente al centro, quello che tutti i leader politici – o almeno tutti quelli che hanno speranze di vincere – dovrebbero cercare di sedurre. Stando a quello che é successo ieri, si direbbe che Veltroni e Berlusconi si siano immaginati l’elettore mediano molto simile all’anziano signore della foto qui a fianco. Infatti, se Walter proponeva di aumentare le pensioni di 400€, Silvio rispondeva che bisognerebbe adeguarle al costo della vita.

In realtà, il primo promette cose impossibili, il secondo cose già fatte: l'ennesimo balletto della campagna elettorale. Il tutto come se non fossimo già il paese europeo che spende la più ampia parte della propria spesa pubblica per le pensioni (come vi raccontavamo solo due giorni fa); come se non ci fosse invece un gran bisogno di un nuovo welfare, più favorevole alle giovani generazioni, che invece dovranno pagare i costi di questo nuovo investimento sulle pensioni.

Niente da fare, da destra a sinistra é tutta una gara a promettere il rialzo pensionistico più alto, a blandire l’elettore mediano del paese più anziano del mondo. Ricordate la campagna elettorale di due anni fa? Quella volta Berlusconi, nella sua disperata rimonta, propose di rendere gratis treni, cinema e stadi per gli over 70, oltre ad un “piccolo bonus per gli anziani con un animale domestico”. E quasi quasi ce la fece a recuperare. Cari under 30, se non l’avete ancora capito: non chiedetevi perché sta ridendo il vecchietto della nostra foto; sta ridendo di voi.

Foto: Hiro008, Flickr

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO