Iraq. Mosul conquistata dai miliziani islamici, fuggono in 500.000

I miliziani jihadisti guadagnano terreno e minacciano Baghdad

Oltre mezzo milione di civili sono in fuga da Mosul, la seconda città dell’Iraq, caduta ormai nelle mani dei miliziani qaedisti dello Stato islamico dell’Iraq e del Levante (Isis), secondo quanto riporta l’Oim, l’organizzazione internazionale per le migrazioni. La situazione è grave anche in tutta la regione di Mosul e a Kirkuk, altro centro importante del paese, e l'intera provincia di Ninive. Anche qui i territori sono stati conquistati dalle milizie Isis dopo giorni e notti di scontri a fuoco e bombardamenti. La caduta delle due città è stata confermata dal presidente del Parlamento.

Il premier al-Maliki ha chiesto al Parlamento di dichiarare lo stato d'emergenza per fronteggiare l'offensiva dei jihadisti e ha offerto appoggio e sostegno a chiunque intenda affrontare gli insorti. Ha poi fatto appello alla comunità internazionale. La situazione nel paese è grave e in continuo peggioramento. Dopo Mosul e Kirkuk, i miliziani di Isis hanno attaccato la provincia di Baiji, terra ricca di pozzi petroliferi tra Baghdad e Mosul. Al-Jazeera riferisce di combattimenti in corso e di una risposta da parte dell'esercito iraqeno nettamente insufficiente.

È preoccupante la marcia di avvicinamento degli insorti verso Baghdad, e non si esclude che i jihadisti abbiano intenzione di attaccare anche i palazzi del governo. Il portavoce delle forze speciali ha assicurato che "al momento le ambasciate straniere a Baghdad sono completamente al sicuro protette dalle forze di polizia". Anche la zona dell'aeroporto di Baghdad sembra essere sicura e non è stato al momento istituito alcun coprifuoco.

Gli Stati Uniti e il segretario generale dell'Onu, Ban ki-moon, si sono detti "molto preoccupati" della situazione, mentre il governo di Baghdad ha dato il via a una serie di raid aerei su Mosul. I miliziani dell'Isis hanno già nelle loro mani la città di Falluja e si sono impadroniti per diverse ore di alcuni quartieri di Samarra, città sacra per gli sciiti. A Mosul, i miliziani hanno liberato 2725 prigionieri dalle carceri e poi rapito 28 camionisti turchi.

IRAQ-UNREST-MOSUL-DISPLACED

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO