L'Aria che tira stasera, puntata 23 giugno 2014

La puntata de L'Aria che tira stasera del 23 giugno 2014 in diretta su PolisBlog

00.01 Si chiude con l'imitazione di Crozza di Razzi e con Cusenza: "La burocrazia a volte può essere meglio dei politici".
23.55 Pubblicità.
23.52 8000 euro per il Circo Massimo ai Rolling Stones. Cusenza: "Cifra ridicola, anche se il gruppo ha dovuto pagare anche gli altri servizi".
23.50 Stella fa notare che l'Italia ha visto il calo del turismo nel periodo in cui il turismo segna una crescita nel resto del mondo.
23.47 Cusenza: "Roma è difficile da gestire, ma non ingestibile. Non c'è la volontà di dare risposte vere ai romani, bisogna selezionare le priorità".
cusenz
23.43 Un servizio denuncia il degrado di Roma, tra abusivismo e sporcizia.
23.35 In collegamento Cusenza, direttore Il Messaggero che critica il Pd che non ha il coraggio di assumersi le responsabilità sull'emendamento per l'immunità del Senato.
23.33 Meloni: "Il Pd ha sempre detto che i senatori non dovevano essere eletti, quindi che l'emendamento Finocchiaro per l'immunità andasse di pari passo con l'elettività è falso".
23.32 Travaglio replica: "Hanno fatto il Lodo Alfano in 31 giorni".
23.31 Stella: "La riforma è molto pasticciata, l'immunità messa così fa schifo. L'attenuante è che dal 1985 si parla di abolizione del Senato".
23.29 Geremicca ammette che il governo Renzi ha peccato di fretta su una materia delicata.
geremicca1
23.26 Per Travaglio il governo è composto da dilettanti allo sbaraglio che hanno tutta la stampa a favore. Geremicca: "L'immunità per il Senato nasce dall'emendamento per far tornare il Senato elettivo".
23.24 Travaglio ironizza: "L'unico appeal del Senato è l'immunità, visto che i senatori non saranno pagati".
23.20 Meloni: "Renzi parla molto ma qualche delusione ce l'ha regalata". Travaglio: "Non ci sono le leggi, ci sono slides".
23.18 Secondo Meloni la burocrazia in Italia è legata alla corruzione. Su Renzi: "Alcune volte è distante da quello che va raccontando". La parlamentare nota che non ha senso parlare di immunità per il Senato, dove i senatori non saranno eletti.
giorgia meloni2
23.12 Si parla dei costi della burocrazia italiana per 70 miliardi di euro. E della semplificazione che in realtà ci complica la vita.
23.10 Un servizio racconta il caso della legge regionale siciliana sui cardellini fatta di 523 parole.

23.10 Travaglio: "Galan dice che non ha preso una lire, perché oggi abbiamo l'euro".
23.07 Landini: "Aver cancellato le pensioni d'anzianità è un'ingiustizia perché chi fa lavori manuali statisticamente vive 10 anni in meno".
23.04 Landini dice che è necessario fare una norma anti riciclaggio e introdurre nuovamente il reato di falso in bilancio. Poi si dichiara favorevole al tetto alle pensioni d'oro ma precisa:

Il fondo Inps dei dirigenti d'impresa sono in perdita, quello dei precari in attivo.

23.00 Travaglio parla della trattativa Stato-mafia, spiegando che documenti confermano che la trattativa c'è stata, ma ad oggi non è certo che ciò rappresenti un reato. Il giornalista: "Dopo le stragi non è stata fatta nemmeno una legge davvero antimafia".
22.55 Stella: "L'autonomia delle regioni non è 'fai come ti pare', ma che ti puoi gestire i soldi come vuoi".
22.53 Meloni ricorda la sua proposta di legge contro le pensioni d'oro, anche per le Regioni.
22.50 La storia di Claudio Lombardo, 41enne ex presidente del consiglio regionale della Sardegna, che prende un baby vitalizio di oltre 5 mila euro netti al mese, dopo soli 20 anni di contributi versati.
claudia lombardo
22.46 In un servizio le pensioni d'oro della Regione Sicilia.
22.36 Geremicca: "La magistratura non brilla, un sacco di stragi restano impunite. È un corpo sano, ma può contribuire come gli altri". Pubblicità.
22.34 Un servizio sull'Anvuer, l'agenzia di valutazione del sistema di università e ricerca finanziata dall'università.
22.32 Meloni concorda ma parla di difesa molto corporativa da parte dei magistrati, gli unici ad andare in pensione più tardi rispetto alle altre categorie.
22.31 Travaglio: "Nel Csm tutti saranno alleati di Renzi, tranne un grillino".
22.30 Travaglio spiega che Renzi sta rottamando la magistratura e sta lavorando affinché il Csm renziano nomini magistrati di quell'area politica.
22.28 Travaglio: "Renzi sta facendo operazioni di potere; pretendere che i magistrati siano favorevoli al taglio dei loro stipendi è impensabile".
22.24 Landini: "Se Renzi vuole fare una riforma che abbia il consenso della gente gli suggerisco di riformare la legge Fornero".
landin i
22.21 Un servizio sulla riforma della magistratura voluta da Renzi.
22.17 Meloni:"Se Galan viene in tv a dire con le carte che ha qualcosa da raccontare vuol dire quantomeno che ha qualche elemento".
22.15 Stella: "Minutillo era potentissima in quanto segretaria di Galan". Il giornalista nota che la busta paga di Galan dimostra che nonostante gli annunciati tagli gli stipendi dei parlamentari sono ancora altissimi.
22.14 Travaglio scettico sul fatto che Galan non sapesse cosa c'ero dietro il Consorzio Venezia Nuova.
22.12 Travaglio: "Può darsi che la Guardia di Finanza abbia commesso errori, la Procura dovrebbe essere obbligata a interrogare gli indagati prima dell'arresto".
ospiti l'aria
22.05 La testimonianza di Cuccioletta. Galan ribadisce: "Non ho preso una lira". Pubblicità. Landini, Meloni, Stella, Geremicca, Travaglio gli ospiti tra poco.
Cuccioletta
22.03 Galan: "Non so perché i magistrati non vogliano ascoltarmi, forse lo vogliono fare quando la mia libertà sarà ridotta".
22.01 Galan: "Da Publitalia di liquidazione ho preso 700 milioni di lire, li ho investiti in azioni".
22.00 Galan ha portato in studio la sua busta paga da parlamentare; in un mese guadagnava in tutto 18 mila euro, ma la Finanza ne avrebbe considerati solo una parte (solo i 5 mila di imponibile).
busta para
21.59 Galan: "La Guardia di Finanza ha considerato il periodo dal 2000 al 2010 ho avuto le maggiori spese, come se prima del 2000 fossi nullatenente".
21.56 Galan si affida all'"onestà intellettuale dei parlamentari di leggersi le carte" e definisce una misura esagerata l'arresto.
21.55 Galan: "Dimissioni dalla presidenza della commissione Cultura? Non ci ho ancora pensato, ci sono cose più importanti".
21.54 Galan: "Berlusconi mi ha chiamato e ha detto che vuole bene. Romani e Gelmini no".
21.52 Galan commenta: "Gli amici di sempre in questi casi scompaiono. Si poteva essere più eleganti".
21.50 La presa di distanza di Romani e Gelmini rispetto a Galan ("dovrebbe fare un passo indietro").
galan romani
21.48 Merlino: "Perché dopo che fu da lei licenziata Minutillo è diventata amministratrice delegata di Adria?". Galan: "È da chiedere a Baita, che l'ha assunta. Io ho una colpa morale".
21.45 Galan sullo stile di vita di Minutillo: "Pensavo che avesse un marito molto ricco. Io a chi lavora con me do il massimo della fiducia, talvolta sbagliando".
21.42 Galan: "Minutillo prima lavorava per l'onorevole Scarpa di Forza Italia che la licenziò; si ritrovò in mezzo alla strada, io volevo assumere mia cugina come assistente, ma lei si ingraziò tutti e la presi con me. Era una grande lavoratrice. Non l'ho licenziata perché antipatica a mia moglie, anche perché era antipatica a tutti. Non posso dire in tv perché l'ho licenziata, voglio dirlo prima ai magistrati".
21.40 L'intervista all'ex segretaria di Galan, Claudia Minutillo.
claudia minutillo
21.38 Galan: "Baita dice un sacco di balle. Lui dice che la ristrutturazione avvenne in due momenti, invece tutti i lavori erano finiti nel 2007".
21.35 Galan: "Ho pagato 700 mila euro per ristruttura una casa già ristrutturata".
21.32 Galan: "Qui c'è qualcuno che ha rubato, ma non sono io. Sì, temo di essere arrestato. Le accuse sono insostenibili".
galan
21.30 Galan parla di ondata di fango ricevuta e spiega che oggi ha presentato la sua memoria difensiva in Parlamento.
21.28 Inizia la puntata, Galan è in studio: "Sono stato malissimo perché ho scelto di non parlare per rispetto dei magistrati".
20.16 Tra gli ospiti della puntata di stasera ci sarà anche Giancarlo Galan, uno dei politici coinvolti nello scandalo Mose.

myrta merlino

Torna oggi, 23 giugno 2014, l'appuntamento con L'Aria che tira stasera, il talk show condotto da Myrta Merlino, in onda alle ore 21.20 su La7. Nella puntata di stasera, l'ultima stagionale, si tornerà a discutere di attualità politica e di economia, con riferimento anche alla difesa di Galan per lo scandalo Mose e alla polemica legata all'immunità per il Senato. Non appena saranno comunicati gli ospiti ve ne daremo conto.

PolisBlog seguirà in liveblogging l'intera puntata.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO