Semestre europeo, Matteo Renzi alla Camera: "Mille giorni per le riforme"

Matteo Renzi alla Camera in vista del Consiglio europeo del 26 e 27 giugno e sulle linee programmatiche del semestre di presidenza italiana del Consiglio dell'Unione europea

Aggiornamento 11.00 - Il 1 luglio comincerà il semestre italiano all'Unione Europea e il primo ministro Matteo Renzi ha già lanciato la prossima sfida che attende l'Italia: cambiare la direzione di marcia del Continente.

Semestre europeo

Intervenendo alla Camera questa mattina Renzi ha parlato di "nuove sfide" che attendono l'Italia, snocciolando al Parlamento le linee programmatiche del semestre anche in vista del Consiglio europeo del 26 e 27 giugno. Sono due i campi da gioco in cui si dovrà muovere il governo italiano: uno prettamente europeo e un secondo nazionale; le politiche economiche ed una maggiore flessibiltà al Patto di Stabiltà, le politiche di accoglienza con chiari riferimenti a Frontex e Mare Nostrum, la maggiore attenzione che l'Europa deve ai paesi mediterranei.

Nel suo "programma in mille giorni" Renzi inserisce un mare magnum di riforme, proposte, necessità, nella consapevolezza di una nuova forza che l'Italia può vantare in sede europea:

"Noi non chiediamo di violare la regola del 3 per cento. Non vogliamo vivere l'elenco delle raccomandazioni dell'Europa come la lista della spesa, come se l'Europa fosse una vecchia zia noiosa. Il semestre di presidenza sarà un'occasione per le riforme. [...] Noi andiamo in Europa quando usciamo la mattina di casa, quando siamo nelle condizioni di guardarci allo specchio. L'Europa non è qualcosa di 'altro' rispetto a noi. Non è un insieme di richieste alle quali ci accostiamo con spirito preoccupato e sguardo terrorizzato. Facciamo di questo dibattito una opportunità. Indipendentemente dall'appartenenza politica, noi portiamo in Europa un'Italia forte, non per il risultato elettorale di qualcuno e non di altri, ma perché c'è un'Italia consapevole delle qualità dei propri imprenditori e lavoratori. Noi non accettiamo da nessuno lezioni di democrazia, qui o fuori dai confini nazionali. L'Europa non è il luogo delle autorizzazioni."

Nel vertice europeo di giovedì e venerdì Renzi mostrerà la sua visione al Consiglio Europeo, cercando di convincere anche i leader europei della bontà e della ragione delle sue proposte. Sempre se, dubbi posti in Aula durante il dibattito, riuscirà a "rottamare" la vecchia Europa e a portare avanti il programma dei mille giorni.

Matteo Renzi alla Camera: "Mille giorni per le riforme"

Il Presidente del Consiglio Matteo Renzi è alla Camera per le comunicazioni in vista del Consiglio europeo del 26 e 27 giugno e sulle linee programmatiche del semestre di presidenza italiana del Consiglio dell'Unione europea.

Renzi parla tra i ministri della Difesa e degli Esteri, Roberta Pinotti e Federica Mogherini (possibile futuro Alto Commissario agli Esteri Ue). La Camera è moderatamente affollata, così come affollati sono i banchi del governo. Pochi i deputati di Fi e Ncd, vuoti i banchi di M5S.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO