Ballarò, puntata 24 giugno 2014

La puntata del 24 giugno 2014 di Ballarò, l'ultima stagionale, in diretta su PolisBlog

23.32 Mieli: "Salvini forse aspira a diventare leader del centrodestra, ha stoffa". Finisce la puntata e la stagione tv. Floris: "Noi ci vediamo comunque a settembre". Alè.
23.25 In un servizio il blob di Ballarò 2013-15.
23.23 Antiseri secco: "Il consenso non crea la verità". Salvini: "Il governo tace sul rischio chiusura di 300 commissariati di polizia".
23.22 Serracchiani: "Il governo vuole fare con determinazione le riforme".
23.20 Fubini: "Renzi ha leadership, consenso, visione, ma non so se abbia gli strumenti tecnici-amministrativi per intervenire".
23.17 La fiducia nelle istituzioni, exploit della Chiesa.
istituzioni
23.16 La fiducia in Renzi, Berlusconi, Grillo e Salvini è cresciuta.
CRESCITA
23.13 Pagnoncelli spiega che la luna di miele dei governi dura solitamente dai 6 ai 9 mesi.
GOVENRO1
23.10 I momenti top e down degli ultimi tre governi.
gov m4
govenro
governo renzi
23.09 Con Renzi gli italiani sono più ottimisti.
ottimisti
23.08 Sondaggi.
giudi
23.02 La cartolina da Ostia.
22.57 Nuovo collegamento dal Brasile, per i Mondiali. Mazzocchi fa il punto della situazione.
22.51 Pubblicità.
22.51 Fini nota: "Se si pensa di abolire l'immunità bisogna valutare le necessarie modifiche all'autogoverno della magistratura".
22.50 Fini: "Di riforme si parla dal 1983, l'ipotesi di riformare il Senato la considero positivamente".
22.45 Mieli: "Prandelli annunciando le dimissioni ha detto che si sentiva come un politico. Non ha detto come un mascalzone".
22.44 Salvini: "L'immunità deve tutelare solo la libertà di pensiero, non i reati comuni".
matteo salvin
22.43 Serracchini assicura: "L'immunità non era prevista nella nostra legge. Io comunque penso che l'immunità non è l'impunità".
22.42 Serracchiani precisa, rispetto a quanto detto dal collega Mucchetti, che il nuovo Senato non sarà nominato dalle segreterie del partito, ma formato da eletti dai cittadini.
22.40 Galdieri spiega come l'immunità fu introdotta per i parlamentari a fini nobili. Ma dal 1993 è cambiato tutto.
22.34 Con un servizio si introduce il tema delle riforme istituzionali.
22.33 Serracchiani: "Il 730 precompilato è una semplificazione importantissima".
22.31 Serracchiani: "La Spagna ha chiesto aiuto all'Europa ma sta facendo i compiti a casa. Noi stiamo facendo le riforme da soli". Poi ricorda il taglio delle tasse, a partire dal meno 10% dell'Irap.
serracchiani salvini
22.30 Salvini ribadisce che l'euro è una gabbia e dice: "Che mi arrivi il 730 a casa non me ne frega, voglio che gli italiani paghino meno tasse".
22.29 Salvini paragona Renzi a Prandelli, che accusa di cercare scuse per le sue dimissioni.
22.28 Salvini sostiene che Renzi dalla sua parte abbia tutti i media.
22.25 Fini insiste: "Sabato sarà il tentativo di ripartire da contenuti, non da formule".
22.23 Fini spiega la sua nuova avventura politica: "Chiedo agli elettori delusi di centrodestra da dove ripartire, per evitare che Renzi sia l'unico a giocare la partita. Renzi non ha ora competitori credibili".
22.22 Napolitano: "Abbiamo fatto un decreto salva-Roma ma mi chiedo: perché il Comune di Roma deve avere ancora una partecipazione in Acea".
22.20 Fernando Napolitano: "Abbiamo aspettative messianiche, ritirare uno Stato così presente nell'economica come il nostro è la strada maestra".
napolitano
22.12 In un servizio viene spiegato come funzionerà il nuovo 730, precompilato, dal 2015.
22.08 Si chiude, per ora, la parentesi calcistica.
22.02 Collegamento in diretta dal Brasile con Marco Mazzocchi. Ascoltiamo anche le parole di Prandelli, dimissionario.
21.56 Pubblicità.
21.51 Un servizio fotografa la situazione in Ungheria: tasse alte per le banche, risparmi in bolletta, disoccupazione in discesa, ma grazie a lavori temporanei e pagati poco.
21.50 Fubini nota che Merkel non ci ha pensato due volte ad abbandondare Cameron sulla scelta del presidente della Commissione Europea.
21.47 Fubini nota che "i tedeschi si sono resi conto che bisogna sostenere la Francia di Hollande, perché hanno visto la destra primo partito".
funini
21.45 Fubini spiega che il fiscal compact è già stato interpretato in maniera più flessibile per alcuni Paesi, come la Spagna.
21.40 Antiseri: "Renzi governerebbe meglio se ci fosse una destra davvero liberale". In onda un servizio sulla satira del web sull'attualità politica.
21.38 Antiseri: "Renzi non ha una cultura da boy scout, lui conosce molto bene le questioni di mercato".
21.35 Mieli: "Già promettere di durare 1000 giorni è storico".
21.35 Salvini: "Cancellare la legge Fornero è un'emergenza, dispiace che Renzi se lo sia dimenticato". Quindi annuncia:

Domani arriveranno a Roma 3 mln di firme per abrogare la legge Fornero e la legge Merlin sulla prostituzione.

21.32 Serracchiani elenca le riforme a cui il governo lavora, a partire da quella sulla pubblica amministrazione. Salvini: "Renzi è un enorme e affascinante bluff. È una palla colorata e gonfia, ma col caldo si sgonfia".
matteo salvini rai3
21.29 Fini: "Se le riforme di #Renzi saranno realtà sarà un bene dell'Italia altrimenti sono solo promesse".
21.22 Il primo servizio racconta la rabbia dei tifosi italiani.
21.21 Crozza ironizza anche sull'immunità parlamentare, chiedendone conto a Serracchiani.
21.16 Maurizio Crozza. Bersaglio preferito è Fini.
crozzzz
21.07 La puntata si apre con la perfomance musicale di Maria Pia De vito e Rita Marcotulli. Poi Floris presenta gli ospiti in studio. Pubblicità.

ballaro 3 6 14 8

Si conclude stasera la stagione televisiva di Ballarò con la conduzione di Giovanni Floris, sul cui futuro non vi sono ancora certezze, considerato che il suo contratto con la Rai è in scadenza e non è stato ancora rinnovato.
Nella puntata di questa sera del talk show di Rai3 - seguito in liveblogging da PolisBlog a partire dalle ore 21.05 - si discuterà delle carte che Matteo Renzi sta giocandosi in Europa, in attesa del semestre alla guida dell’Unione.

Tra gli ospiti di Floris il vicesegretario del PD Debora Serracchiani, Gianfranco Fini, il segretario della Lega Nord Matteo Salvini, l’editorialista di Repubblica Federico Fubini, la giornalista e conduttrice tv Lucia Annunziata, il presidente di Rcs libri Paolo Mieli e il presidente della Ipsos Nando Pagnoncelli.
La copertina satirica sarà affidata come sempre a Maurizio Crozza.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO