Semestre europeo: Cos'è

Parlamento UE
Il 1° luglio inizia il semestre europeo a presidenza italiana. L'ultima volta che il nostro paese ha ricoperto questo ruolo era il 2003, anche se a livello tecnico-formale sono cambiate molte cose da quella data. E non solo, visto che il nostro primo ministro undici anni fa si chiamava Silvio Berlusconi. Ora, invece, tocca a Matteo Renzi fare la parte del protagonista. Il premier, dopo la travolgente vittoria delle europee, pare avere in testa già un suo preciso programma di cambiamento per l'occasione. Staremo a vedere.

Ma cos'è il semestre europeo? Quali sono i suoi poteri? E come è nato?

Si dice "Presidenza del Consiglio dell'Unione Europea"


Innanzitutto, partiamo dalla dicitura esatta: Presidenza del Consiglio dell'Unione Europea. Lo evidenziamo perché fino all'entrata in vigore del Trattato di Lisbona era lo stesso Consiglio Europeo ad essere sottoposto al sistema di rotazione semestrale della presidenza. Dal 2009, invece, il Consiglio della Ue e il Consiglio europeo sono stati distinti. Il secondo riunisce i capi di Stato e di Governo dei paesi membri e si occupa delle più importanti problematiche inerenti al processo di integrazione europea. Il suo presidente (attualmente Herman Van Rompuy) dura in carica due anni e mezzo e il suo mandato è rinnovabile una sola volta.
Invece il Consiglio dell'Unione Europea, quello di cui assumerà a giorni la presidenza l'Italia, non è un organo distinto dal Parlamento. Insieme a quest'ultimo esercita una funzione legislativa e di bilancio. E' sì collegato al Consiglio europeo, ma fattualmente finisce per avere meno potere.

I Tre pilastri


Il semestre europeo mira a tre obiettivi:
1. Garantire finanze pubbliche sane
2. Promuovere la crescita economica
3. Prevenire squilibri macroeconomici eccessivi all'interno dell'Unione Europea

Direzione delle riunioni del Consiglio, salvo un'eccezione


E' errato dire che la presidenza del semestre verrà formalmente assunta da Matteo Renzi: non è il capo del governo che la esercita, ma l'intero governo del paese che la assume.
Compito peculiare della presidenza del Consiglio è quello di organizzare le riunioni del Consiglio stesso e di dirigerle. Con un'eccezione, però, quella inerenti agli Affari Esteri. In questo caso il compito di direzione spetta all'Alto rappresentante dell'Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza.

Individuazione delle priorità e neutralità


Il paese che presiede il Consiglio detta l'agenda. Propone gli argomenti all'ordine del giorno, anche se può farlo solo seguendo un criterio di imparzialità. Ovvero i lavori del Consiglio devono sempre essere orientati su temi di rilievo per tutti i paesi membri della Ue.
L'Italia, inoltre, avrà la facoltà di coordinare i negoziati tra gli Stati all'interno del Consiglio e dovrà rapportarsi con il Parlamento e la Commissione (sia a livello "informale" sia in caso di decisioni che vanno prese congiuntamente).

Una chance e un rischio


Chi detiene la presidenza del semestre, pur agendo in maniera imparziale, ha una grande occasione. Può accrescere, infatti, la propria influenza in ambito Ue e provare a cambiare l'agenda delle priorità. Per questo motivo, Renzi ha promesso che sulle politiche di austerity si "cambierà verso". Cosa, che pare essere stata in parte recepita dalla cancelliera Angela Merkel.
Allo stesso tempo, assumere la presidenza del semestre è una grande responsabilità. L'Italia non potrà permettersi passi falsi a livello diplomatico o incapacità progettuale. Insomma, l'inesperienza si paga a caro prezzo.

1957-1997 da Roma ad Amsterdam


La presidenza del Consiglio della Ue è stata creata nel 1957 dalla Cee con i Trattati di Roma. Fino al 1997, è sempre stata soggetta ad una rotazione semestrale, che seguiva l'ordine alfabetico del nome degli Stati membri. Poi, con la ratifica del Trattato di Amsterdam, l'ordine dei governi che assumono la presidenza iniziò ad essere stabilito dal Consiglio.

Nel prossimo post vi spiego come funziona la presidenza del semestre europeo.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO