Berlusconi apre ai diritti civili degli omosessuali. Pascale e Feltri si iscrivono all’Arcigay

Silvio Berlusconi, a sorpresa, si schiera a favore del riconoscimento dei diritti delle coppie omosessuali, mentre Francesca Pascale e Vittorio Feltri si iscrivono all'Arcigay.

In questo periodo di Gay Pride, da una parte all’altra dell’Italia e del Mondo, il supporto alla comunità GLBT arriva da ogni fronte, ma francamente erano in pochi ad aspettarsi una presa di posizione in favore dei diritti delle coppie omosessuali da chi si è sempre schierato apertamente contro di esse e, soprattutto, contro il loro riconoscimento in Italia.

Nella giornata di oggi, a sorpresa, è arrivata l’apertura di Silvio Berlusconi, che con una nota non ha soltanto sottolineato l’importanza dei diritti civili per gli omosessuali, ma nel definirsi “liberale” si è detto convinto che l’Italia sia pronta - finalmente - a raggiungere un traguardo in questo senso:

Quella per i diritti civili degli omosessuali è una battaglia che in un paese davvero moderno e democratico dovrebbe essere un impegno di tutti. Da liberale, ritengo che attraverso un confronto ampio e approfondito si possa raggiungere un traguardo ragionevole di giustizia e di civiltà.

Una mossa politica, senza dubbio, che arriva a pochi giorni dall’apertura del Governo Renzi alle unioni civili con l’obiettivo di arrivare a concretizzarle subito dopo l’estate. Anche Berlusconi avrà capito che oggi continuare a boicottare qualcosa che in Europa è riconosciuto da anni - o è in via di riconoscimento - non farà affatto aumentare i consensi.

TUTTE LE FOTO DEL PRIDE 2014 DI MILANO

I cittadini sono pronti da anni, ma le istituzioni hanno sempre preferito guardare altrove. Ora che il PD è a bordo, anche da Forza Italia arrivano finalmente i primi segnali positivi. Sempre nella giornata di oggi Il Giornale aveva dato i primi sentori di questa apertura.

Francesca Pascale, compagna dell’ex Cavaliere, e Vittorio Feltri, da sempre vicino a Berlusconi, si sono iscritti all’Arcigay:

Francesca Pascale e Vittorio Feltri annunciano la loro iscrizione all'Arcigay poiché ne condividono le battaglie in favore dell'estensione massima dei diritti civili e della libertà.

ITALY-POLITICS-BERLUSCONI

E’ stata la stessa Pascale a spiegarne i motivi:

Con Vittorio ne parlavamo da tempo, sentivamo il bisogno di fare qualcosa. Oggi che è la giornata dell'Onda Pride ci siamo detti: bisogna fare un annuncio pubblico. […] Volevamo fare qualcosa di decisivo. Oltre alle parole bisogna avere un secondo coraggio: agire! L'iscrizione era l'unico gesto concreto, per ora.

All’annuncio di questo improvviso tesseramento sono arrivate le parole di supporto. Pascale ha dichiarato:

Lo dico da cristiana, da cattolica, da donna che vive nella condizione di coppia di fatto: sì alle unioni civili, sì al rispetto per la libertà individuale. Cristo ha detto: ama il prossimo tuo come te stesso. Non ha insegnato a fare differenza tra gay ed etero. Ecco, mi piacerebbe se il centrodestra aprisse i suoi orizzonti e affermasse: siamo liberali fino in fondo e non soltanto quando ci interessa o quando ci fa comodo. Va bene rispettare ciò che dice la Chiesa, ma la Chiesa deve rispettare anche la libertà di uno stato laico e non confessionale, altrimenti si sconfina nella discriminazione di chi non è cattolico.

A queste parole hanno fatto eco quelle di Vittorio Feltri, altrettanto incredibili:

Noi siamo per la libertà, senza discriminazioni, convinti che sia necessario superare i pregiudizi che generano equivoci, banalità, insulti noiosi e stupidi. Quando si tratta di trasformare i diritti in fatti concreti si trovano tutti in difficoltà. Renzi ha fatto tanti annunci e poi è finito in un sistema istituzionale che rende difficile qualsiasi iniziativa. Ogni volta che ci ha provato Berlusconi si è trovato il mondo addosso. Finché si tratta di chiacchiere sono tutti d’accordo, quando è l’ora di trasformarle in fatti concreti si incontrano gli ostacoli.

Che il riconoscimento dei diritti delle coppie omosessuali, dopo queste inattese adesioni e questo supporto improvviso da parte di Berlusconi & Co, siamo finalmente vicine?

EL SALVADOR-GAY-PARADE

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO