Jihadisti annunciano la nascita del Califfato dell'Iraq e della Siria

Lo Stato Islamico dell'Iraq e del Levante annuncia la nascita del Califfato di Iraq e Siria.

E' nato il Califfato Islamico dell'Iraq e della Siria. Lo hanno annunciato la formazione jihadista Isil (Stato islamico dell'Iraq e del Levante) con un video postato sul web e tradotto in una decina di lingue. Proprio nel giorno in cui è iniziato il Ramadan. Abu Bakr al-Baghdadi è il Califfo designato. Il nuovo Stato - nelle intenzioni degli estremisti - comprende le regioni conquistate dell'Iraq e della Siria.

La novità riguarda anche la formazione del gruppo, da oggi semplicemente Stato Islamico. Gli estremisti combattono da tempo contro lo Stato centrale iracheno. E l'annuncio del nuovo Stato fa anche parte di una strategia di propaganda. Dall'altra parte, infatti, l'esercito iracheno ha diffuso le immagini dell'offensiva nel nord del Paese, in particolare verso Tikrit.

La periferia della città natale di Saddam Hussein è attraversata da blindati dell'esercito di Bagdad. Secondo un comunicato del ministero della Difesa iracheno, le forze armate avrebbero liberato dalle forze ribelli la strada che da Samarra porta a Tikrit, nonché i villaggi circostanti. Da segnalare anche che i primi cinque caccia russi Sukhoi sono pronti per lanciare una controffensiva aerea, in appoggio all'ormai frantumato governo di Nuri a-Maliki contro i ribelli.

Il gruppo Isil che ha proclamato la nascita del Califfato si rifà in tutto e per tutto all'applicazione della shari'a, quindi al Corano e alla Sunna (da cui il termine sunniti). I ragazzi e le ragazze a scuola devono essere separate, le donne devono indossare il niqab in pubblico, i tribunali islamici devono fare giustizia, anche in modo brutale, la musica è bandita.

Donna irachena

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO