Berlusconi, “cartellino giallo” dei giudici. Il “Caimano” accucciato

Capita l’antifona, cioè che l’avrebbero spedito ai domiciliari, Silvio Berlusconi ha fatto dietrofront definendo quanto detto in tribunale a Napoli nei confronti dei magistrati ( il potere della magistratura è “incontrollato” e “incontrollabile”) «una battuta».

E ha assicurato che non si ripeterà più. Così l’ex premier se la cava con un “cartellino giallo” da parte del giudice del Tribunale di Sorveglianza di Milano Beatrice Costi e si prepara a fare… come prima o peggio di prima.

E’ questo il “Ghe pensi mi” della rivoluzione liberale che vent’anni fa tanto ammaliò gli italiani desiderosi di uscire fuori dalla prima Repubblica e cancellare i partiti, la politica e tutto l’ambaradan del Palazzo? Opportunismo politico per esigenze “superiori”, o solita sparata all’italiana da ladro di polli?

E’ questo il premier-statista che si paragonò ad Alcide De Gasperi, che si è sempre considerato un “Unto del Signore”, da venerare per aver salvato la Patria dal comunismo e annientati i cavalli dei cosacchi dell’armata rossa abbeveranti nelle sacre fontane di San Pietro?

Dal web: “Nanni Moretti aveva rappresentato il tramonto del "Caimano" con tratti di cupa sulfurea grandezza, mentre siamo costretti ad osservare con mestizia un declino ispirato alla più tradizionale farsa all' italiana. Al confronto Bettino Craxi, che in Parlamento denunciava con risolutezza la corruttela generale figlia dei costi della politica, appare un gigante ancora nutrito, nel bene e nel male, della cultura politica della Prima Repubblica. Anche nell'esilio volontario in Tunisia il segretario del PSI aveva conservato una sua fremente dialettica oppositiva da combattente di razza. Questo Berlusconi che balbetta scuse puerili davanti alla magistrata di sorveglianza è l'icona della politica dell'ultimo ventennio. Purtroppo siamo ancora lì, nonostante i trionfi annunciati”.

b

Sì, nani e ballerini. Più l’ammazzacaffè. Paga pantalone.L'ex Cav se ne frega. lui ha la copertura di Matteo….

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO