Sondaggi politici 2014: il centrosinistra prende il largo

Il Partito Democratico, con l'apporto degli alleati, è ormai vicino alla maggioranza assoluta.

Se le cose continueranno ad andare così, per il Partito Democratico poco importa quale sarà la legge elettorale a entrare in vigore, visto che i sondaggi politici Swg ormai registrano un centrosinistra sempre più vicino alla maggioranza assoluta. Attenzione, però, si tratta di un centrosinistra allargato a forze che non faranno sicuramente parte della coalizione che si presenterà alle prossime elezioni, e a forze - come Sel - il cui futuro politico è attualmente avvolto nella nebbia (e c'è chi parla di un Nichi Vendola pronto a mollare tutto); ma che comunque danno un segnale chiaro: al momento il Pd è assolutamente senza rivali.

Andiamo con ordine: rispetto a settimana scorsa il Partito Democratico perde qualcosa, lo 0,8%, ma rimane al 41,8%, cioè un punto esatto in più dello storico risultato conquistato alle elezioni europee. Al Pd si aggiungono poi l'1,8% di Sel e Rifondazione, che assieme al punticino conquistato dall'Italia dei Valori (che sembra addirittura un risultato ottimistico) e agli altri fanno un totale del 46,8%. Un risultato impressionante, che avvicina il centrosinistra alla maggioranza assoluta degli elettori.

sondaggio

Continua invece a essere in crisi pesante il centrodestra: Forza Italia scende ancora e arriva al 16,6% - un pessimo risultato che potrebbe anche essere causato dal continuo portare acqua al mulino di Renzi, cosa che sta infatti provocando pesanti scontri in Fi -; il Nuovo Centrodestra è attorno al 4,1%; Fratelli d'Italia scende e arriva al 3%. Rimane sempre molto forte la Lega Nord al 7% (ancora in crescita), ma nel complesso il centrodestra perde oltre un punto e mezzo e scende al 31,1%. Il che significa che al momento meno di un terzo degli elettori si sente rappresentato da quella compagine.

Infine, il Movimento 5 Stelle. Che al momento è un punto e mezzo sotto rispetto a quanto conquistato alle elezioni europee (per la precisione al 19,7%), ma i cui destini molto dipendono da come andranno le cose dopo il cambio di strategia varato recentemente e dalle evoluzioni che seguiranno quello che sembra essere un passaggio di testimone alla guida da Luigi Di Maio a Beppe Grillo.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO