No Tav: Prosciolti Dosio e Abbà. Rinviati atti in Procura per Vattimo

Gianni Vattimo


Questa mattina il GIP di Torino, Alessandrà Pfiffner, ha emesso sentenza nell'ambito del procedimento sulla visita in carcere al No Tav Davide Giacobbe. La decisione smonta tutta la requisitoria dei Pm Andrea Padalino e Antonio Rinaudo.

Al termine dell'udienza preliminare è stato disposto il non luogo a procedere per Nicoletta Dosio e Luca Abbà, che riuscirono ad incontrare Giacobbe grazie all'intervento di Gianni Vattimo, che li fece passare come suoi consulenti.

Per quanto riguarda il filosofo ed ex europarlamentare, invece, il Gip ha deciso di rimandare gli atti in Procura, allo scopo di valutare la sussistenza di un eventuale reato, diverso da quello ipotizzato dai Pm. Ricordiamo che il professore era stato accusato di falso ideologico.

Padalino e Rinaudo hanno già annunciato che faranno ricorso in Cassazione, contro il proscioglimento dei due attivisti del movimento che si oppone all'alta velocità in Val di Susa. Inoltre è ipotizzabile che i Pm, dopo la decisione della Procura, intraprenderanno altre azioni legali nei confronti di Vattimo.

I No Tav, tramite il loro sito, festeggiano la sentenza del Gip: "Incassiamo questa indubbia vittoria ben sapendo che la lotta, dentro e fuori dalle aule giudiziarie, sarà ancora lunga". Soddisfazione è stata espressa oggi in aula anche da Emanuele D'Amico e Valentina Colletta, i legali di Dosio e Abbà.

La decisione odierna, infine, conferma quanto dichiarato da Vattimo lo scorso settembre. In quell'occasione, l'ex Idv ribadì che non c'era nessun obbligo documentale da assolvere per le visite in carcere degli assistenti:

"L’essere stato indagato per falso è un altro episodio della scandalosa persecuzione giudiziaria verso il movimento No Tav. Sono sereno e fiducioso nell’operato della magistratura. Ma allo stesso tempo ribadisco che Luca Abbà e Nicoletta Dosio sono miei assistenti. All’entrata in carcere non esiste alcun documento che sia necessario produrre. Io ci sono sempre andato con qualcuno che era il mio assistente e questo non era documentato da niente"

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO