Politicamp: Civati prova a costruire un'opposizione a Renzi da sinistra

civati


E' in corso a Livorno Politicamp, l'evento promosso da Pippo Civati per creare un'alternativa di sinistra al renzismo. Il giovane democratico, ovviamente, non ha voluto presentare l'iniziativa in un modo così tranchant. Ma se si bada alla sostanza, più che alle dichiarazioni, ci si renderà conto che nella città toscana non è in corso un normale confronto all'interno di un partito. Piuttosto, in questo fine settimana di luglio, si riunisce una comunità a sé, che lavora per mettere in crisi lo strapotere del rottamatore.

L'incontro, che si concluderà domenica, non prevede la presenza di nessun esponente dell'area di maggioranza del Partito Democratico. Tra gli altri, invece, ci sono Vannino Chiti e l'ex ministro Fabrizio Barca. E poi il capo della Fiom Maurizio Landini, il costituzionalista Andrea Pertici ed Elly Schlein, del movimento Occupy Pd. Insomma, sono presenti tutta una serie di personalità che hanno espresso forti perplessità sulle riforme costituzionali e sul blairismo economico del governo presieduto da Renzi.

I temi in discussione saranno tanti. Dalla rappresentanza sindacale all'Expo, dall'Europa al Mezzogiorno. Le conclusioni di Civati arriveranno domani, e vedremo se avrà il coraggio di sbilanciarsi un po'di più rispetto a quanto non abbia fatto nell'ultimo periodo. Ricordiamo che il parlamentare democratico, dopo l'annuncio della possibile nascita del Nuovo Centrosinistra al Senato, si è messo in una posizione di attesa. Complice, forse, l'ottimo risultato conseguito dal suo partito alle elezioni europee.

Tuttavia, se si guarda al luogo dove è stato organizzato Politicamp e ad alcune presenze in platea e tra gli oratori, ci si rende conto che il progetto di sinistra non è finito in soffitta.
Civati ha scelto la Livorno del neo sindaco Filippo Nogarin, il grillino capace di espugnare la città rossa per eccellenza. Inoltre, dobbiamo segnalare che sono previsti gli interventi di Walter Tocci, Marco Furfaro (l'esponente di Sel che ha dovuto subire il ripensamento Barbara Spinelli alle europee) e Gianni Cuperlo. Dunque, è facile evincere che l'obiettivo di Civati rimane sempre quello di raccogliere delusi ed espulsi del Movimento Cinque Stelle insieme a sinistra Pd e a Sel.

A proposito di Sel, Civati pare proprio che non voglia giocare allo "scouting". Non sembra, infatti, tanto interessato a stringere un patto con i fuoriusciti di Led, quanto piuttosto a creare un "apparentamento" con il partito di Vendola. Ciò è stato certificato anche dalla sua presenza alla festa di Sinistra e Libertà a Roma.

Vi terremo aggiornati sugli sviluppi dell'incontro livornese.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO