Elezioni a Dicembre? Sarebbe il secondo caso. Ecco il regalo di Natale di Formigoni

Roberto Formigoni vuole che la Lombardia vada al voto prima possibile. Questione di strategia, ma anche di ripicca nei confronti della Lega Nord. Le ragioni sono diverse: non consentire al Carroccio di organizzarsi, facendo trascorrere altri mesi dallo scandalo Belsito (già in parte spinto nel dimenticatoio dai guai di Formigoni e della sua giunta), puntando così ad ottenere le primarie di coalizione riuscendo a proporre agli elettori un suo candidato, Attilio Fontana o lo stesso Maroni.

Formigoni ha fretta e con lo scioglimento del consiglio regionale previsto per settimana prossima, il 25 ottobre, sostiene ci siano i tempi tecnici per andare al voto entro dicembre con due alternative, il 16-17 Dicembre o il 23-24 Dicembre. Elezioni sotto Natale? Proprio proposte dal "Celeste"? In effetti non è certamente usuale chiamare gli elettori alle urne a fine autunno, tecnicamente l'ipotesi del 23 sarebbe già in inverno e costringerebbe gli aventi diritto a rimanere a casa nel week end pre natalizio.

Oggettivamente si tratta di una stranezza, con le temperature rigide che possono scoraggiare molti (soprattutto tenendo conto della disaffezione, già in atto, nei confronti della politica). A ben guardare se è vero che le Elezioni politiche non si sono mai tenute in mesi diversi da Aprile - Maggio - Giugno c'è un procedente per un turno elettorale a Dicembre. Anche in quel caso si trattava di consultazioni regionali, nel 2008, in Abruzzo ed anche in quel caso si arrivava da un traumatico scioglimento del consiglio regionale a causa di uno scandalo giudiziario.

Foto | © Getty Images

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO