Il pm Di Matteo contro Napolitano "Condiziona il Csm". Attacco anche a Renzi

Il premier attaccato per la riforma della Giustizia e l'alleanza con Berlusconi


La commemorazione della strage di via D'Amelio si è trasformata ieri in una ribalta per il pm antimafia Nino Di Matteo, che dal palco della manifestazione a Palermo ha lanciato duri attacchi contro il Capo dello Stato e contro il premier Renzi.

Accolto come un eroe dalla folla, una volta salito sul palco il pm dell'inchiesta sulla trattativa Stato-mafia è partito subito all'attacco.

Non si può assistere in silenzio al tentativo di trasformare il pm in un burocrate sottoposto alla volontà del proprio capo, di quei dirigenti sempre più spesso nominati da un Csm che rischia di essere schiacciato e condizionato dalle pretese correntizie e da indicazioni sempre più stringenti del suo Presidente

Primo strale contro Napolitano, accusato quindi di condizionare il Csm e voler "trasformare il pm in un burocrate". Ma poi nel mirino del pm entra Matteo Renzi, messo sotto accusa per la riforma della giustizia che sta tentando di varare.

Non si può ricordare Paolo Borsellino e assistere in silenzio ai tanti tentativi in atto - dalla riforma già attuata dell’Ordinamento Giudiziario a quelle in cantiere sulla responsabilità civile dei giudici, alla gerarchizzazione delle Procure anche attraverso sempre più numerose e discutibili prese di posizione del Csm - finalizzate a ridurre l’indipendenza della magistratura a vuota enunciazione formale con lo scopo di comprimere ed annullare l’autonomia del singolo Pubblico Ministero

Ma con Renzi Di Matteo ce l'ha anche per la decisione di fare le riforme "con un condannato".

Oggi un esponente politico, dopo essere stato definitivamente condannato per gravi reati, discute con il Presidente del Consiglio in carica di riformare la legge elettorale e quella Costituzione alla quale Paolo Borsellino aveva giurato quella fedeltà che ha osservato fino all’ultimo suo respiro

Immediate le reazioni politiche, soprattutto del centrodestra, ma anche da Scelta Civica, che attaccano Di Matteo accomunandolo a Ingroia.

Schermata-07-2456499-alle-13.17.51

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO