Regione Puglia: Chi sarà il successore di Vendola?

Nichi Vendola


Nichi Vendola non si ricandiderà alla presidenza della Regione Puglia nel 2015. Lo aveva già annunciato, ma con la discesa in campo di Dario Stefàno se n'è avuta un'ulteriore conferma. Il presidente della giunta per le autorizzazioni a procedere del Senato ed esponente di Sinistra e Libertà è così il primo a candidarsi ufficialmente alle primarie del centro-sinistra.

Le primarie avranno luogo il prossimo 30 novembre e il 22 settembre è la data limite per iscriversi alla competizione. Un altro candidato sicuro, ma non ancora ufficiale, è Michele Emiliano. Pare che l'ex sindaco di Bari, però, voglia attendere ancora un po' prima di rendere ufficiale la sua corsa a palazzo di via Capruzzi. Dopo la sua esclusione come capolista alle europee nella circoscrizione sud, vuole essere sicuro che il Pd locale e nazionale lo appoggi con determinazione.

La scelta di Sefàno fa intendere che l'era Vendola si è conclusa. All'attuale governatore non conviene ripresentarsi, ha perso molti consensi dopo lo scandalo Ilva e a Roma ha i suoi bei grattacapi per tenere insieme il partito. Dopo aver perso un numero consistente di parlamentari filo-Renzi, dovrà in autunno sciogliere alcune questioni importanti: le forme di dialogo con il Pd, in parlamento e nelle elezioni locali, il rilancio dei tomi sociali per un'opposizione incisiva, la natura dei rapporti con la Lista Tsipras.

Intanto, nel Pd pugliese regna una certa confusione ed è un fatto che preoccupa non poco Emiliano. Altri candidati democratici, infatti, potrebbero partecipare alle primarie: Gugliemo Minervini, assessore alla Trasparenza, Elena Gentile, europarlamentare e Sergio Blasi, ex segretario regionale dem. Ma per il momento è solo gossip politico. E' probabile, infatti, che da Roma si cerchi di frenare un'eventuale moltiplicazione delle nomine.

Nel centro-destra la situazione non è certo più chiara. Dovrebbero essere celebrate le primarie anche nel campo conservatore, ma come al solito in molti storcono il naso. Che possa ricandidarsi Raffaele Fitto, il più votato di Forza Italia alle europee ed ex governatore, è poco probabile. I rumors per ora accreditano solo due nomi possibili come come candidati: Paolo Perrone e Francesco Schittulli.

Il primo è sindaco di Lecce e il suo mandato scade nel 2017; dunque dovrebbe lasciare l'incarico con anticipo. Inoltre, ha un procedimento aperto con la giustizia, che di certo non lo aiuta. Il secondo, invece, è un oncologo barese e fondatore di un suo personale movimento. Schittulli, però, non ha intenzione di candidarsi ad eventuali primarie.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO