Cerimonia del Ventaglio, il discorso di Napolitano: "Non c'è una svolta autoritaria"

"Non si agitano spettri di insidie e macchinazioni autoritarie e non si miri a un nuovo nulla di fatto".

[embed1]

Che Giorgio Napolitano sia uno dei supporter di punta delle riforme del governo Renzi è cosa nota. Lo ha dimostrato una volta di più quest'oggi, durante il suo discorso alla Cerimonia del Ventaglio, parlando del ventilato rischio autoritarismo che alcuni stanno imputando a Matteo Renzi e al suo esecutivo: "Non si agitino spettri di insidie e di macchinazione di autoritarismo e non si miri a un nuovo nulla di fatto. Sulle riforme la discussione è stata libera, estremamente articolata, non c'è stata improvvisazione o improvvida frettolosità".

Difesa a spada tratta dell'operato del governo Renzi e delle sue riforme. Che però difficilmente fermeranno l'ostruzionismo in corso a Palazzo Madama con il tentativo di fermare la riforma del Senato. Secondo il Capo dello Stato bisognerebbe invece puntare sulla mediazione: "Perché ricercare le più ampie convergenze in Parlamento su leggi di revisione costituzionale, ovviamente significa dialogare e cercare intese -anche attraverso inevitabili mediazioni tra forze schierate su opposte posizioni politiche e in competizione tra loro nell'arena elettorale".

Non ci sono solo le riforme nel tradizionale discorso di Napolitano, che affronta anche il tema della crescita e della disoccupazione giovanile: "L'imperativo categorico della crescita dell'occupazione, in particolare quella giovanile. La ripresa è tuttora incerta ed è legata a riforme strutturali". E in questo contesto, secondo il presidente della Repubblica, le riforme istituzionali non sono meno importanti di quelle del mercato del lavoro.

E infine qualche parola sulle tante previsioni sulle dimissioni di Napolitano: "Non esercitatevi in premature e poco fondate ipotesi e previsioni. Io sono concentrato sull'oggi e ho innanzitutto ritenuto opportuno e necessario garantire la continuità ai vertici dello stato nella fase così impegnativa del semestre italiano di presidenza europea".

Giorgio Napolitano Primo Maggio 2014

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO