Salta l'incontro tra Renzi e Berlusconi

Il patto del Nazareno inizia a scricchiolare?

A Silvio Berlusconi non è piaciuta la lettera di Matteo Renzi ai senatori, soprattutto non gli è piaciuta la parte in cui si proponevano modifiche alla legge elettorale Italicum su preferenze e soglie di sbarramento. Risultato? L'incontro tra Renzi e Berlusconi previsto per oggi è saltato, anche se la versione ufficiale è che la cosa sia causata da un virus intestinale che ha colpito il leader di Forza Italia. Il patto del Nazareno inizia a scricchiolare? L'ex Cavaliere inizia a sentire puzza di bruciato?

Dalle parti di Forza Italia assicurano che non si tratta di nulla di tutto ciò, e che l'incontro tra i due è semplicemente rimandato di un giorno. Il che significa che potrebbe esserci già domani 30 luglio. Forse il virus c'è davvero, forse Berlusconi ha avuto bisogno di 24 ore di tempo in più per fare il punto della situazione con i suoi. Quel che è certo è che il leader di Forza Italia non ha affatto gradito che nella sua lettera Renzi proponesse modifiche all'Italicum senza prima averne parlato con lui, che è l'estensore di quelle riforme al pari di Renzi.

E infatti è Paolo Romani a mettere subito i puntini sulle i: "Per noi fa fede la versione uscita dalla Camera ed eventuali cambiamenti vanno concordati prima di tutto tra Pd e Forza Italia". Ma su questo punto il premier non sembra sentirci più di tanto, se è vero che avrebbe intenzione di inserire nell'Italicum anche le primarie obbligatorie per legge. Norma che servirebbe ad andare incontro ai dissidenti Pd e provare a smorzare ulteriormente la loro opposizione, ma che difficilmente piacerebbe a Berlusconi, da sempre allergico alle primarie, soprattutto finché c'è un barlume di speranza di poter essere ancora una volta lui il candidato premier.

renzi berlusconi

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO