Sondaggi politici: gli italiani vogliono le elezioni anticipate

La fiducia in Matteo Renzi e nel suo governo resta alta, ma inizia a scendere.

I sondaggi politici, in questo periodo, più che delle intenzioni di voto ai partiti sembrano occuparsi del gradimento di Matteo Renzi e del suo governo e della possibilità che si tengano elezioni politiche nel 2015. La possibilità di tornare al voto in primavera viene esclusa dallo stesso Renzi in un'intervista a Repubblica, ma è evidente a tutti che un'effettiva approvazione della nuova legge elettorale renderebbe possibile per il premier decidere di tornare al voto al più presto e incassare una vittoria quasi scontata.

E l'ipotesi, stando ai sondaggi Ipsos che si sono visti sul Corriere della Sera piace anche a molti italiani. Il 34% pensa che si dovrebbe tornare al voto subito dopo l'approvazione dell'Italicum e della riforma del Senato; il 20% pensa che si dovrebbe tornare al voto il prima possibile. Nel complesso fa un 54% di italiani che vogliono elezioni anticipate, contro il 43% che spera che la legislatura vada avanti fino alla fine. Ipotesi preferita, come prevedibile, dal 62% degli elettori del Partito Democratico.

La fiducia in Matteo Renzi resta alta, al 61%, ma scende parecchio dal 70% quasi plebiscitario che aveva raggiunto nel maggio 2014. Elevatissimo il consenso nei suoi confronti nell'elettorato del Pd (87%), alto anche in Forza Italia (53%) e non male neanche quanto si registra nel Movimento 5 Stelle, visto che il premier è apprezzato dal 34% degli elettori pentastellati.

Resta alto anche l'apprezzamento nei confronti del governo Renzi, al 59%. Tra gli elettori del Partito Democratico è al 79%, tra gli elettori di Forza Italia la fiducia è al 53%, tra gli elettori del Movimento 5 Stelle, ancora una volta, al 34%.

elezioni-comunali-20131-524x3501-620x350-620x350

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO