Le pagelle del mercoledì

Famiglia Cristiana: fendenti. Voto + 8. Prosegue l’attacco di Famiglia Cristiana contro governo e opposizione. Dall’editoriale del periodico in edicola questa settimana intitolato “I deliri di onnipotenza e le piazza inopportune”: “In Italia le famiglie indebitate sono il 26%: non si è esagerato con l’idolatria del consumo e del denaro? Il governo è impegnato nel solito teatrino della politica e l’opposizione non è da meno col suo confuso zigzagare verso una linea unitaria. Le commissioni parlamentari sono pressoché deserte. I senatori hanno lavorato in media 20 minuti al giorno: che fatica e che costo!”. Indebita interferenza o elementare verità? Banale la risposta.

Governo: ferma scioperi. Voto – 9. Il ministro Sacconi sta lavorando ad “un disegno di legge delega per riformare l’attuale regolazione del diritto di sciopero nei servizi di pubblica utilità”. Di fatto, al di là dei singoli punti del ddl (referendum consultivo obbligatorio, dichiarazione di adesione del lavoratore allo sciopero ecc.), Berlusconi vuole imporre nuove restrizioni e tentare di scardinare il rapporto fra sindacato e lavoratori. In Italia c’è una regolamentazione per legge degli scioperi: è la 146 del 12 giugno 1990 che limita gli scioperi nei trasporti e nei servizi pubblici. Stavolta si vuol mettere in discussione una legge costituzionale. Lo sciopero è un diritto del lavoratore, non del sindacato. Un passo dietro l’altro …

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO