Elezioni Regionali Emilia Romagna 2014: Liberi cittadini per l'Emilia Romagna

Una lista civica regionale, sostenuta, per ora, da una trentina di liste civiche comunali, associazioni e comitati

Liberi cittadini per l'Emilia Romagna - Lista civica regionale

Elezioni Regionali Emilia Romagna 2014: nasce la lista civica regionale Liberi Cittadini per l'Emilia Romagna.

Il sito ufficiale ha pubblicato oggi, 10 agosto 2014, il primo post di annuncio, dal titolo APPELLO - Parte la sfida della lista Liberi Cittadini per l'Emilia Romagna.

Chi fa parte della lista? Stando a quanrto si legge sul sito, si tratta di

un primo raggruppamento di Liste Civiche Comunali che hanno deciso di costruire una piattaforma comune da presentare alle elezioni con un unico simbolo, un unico programma, una unica unita’ di intenti: la Lista Civica regionale.

Oltre 30 Liste Civiche comunali, associazioni e comitati hanno aderito al progetto (online si trova anche un documento programmatico (è un google doc accessibile a tutti).

Non ci sono simboli di partito a far da cappello al progetto,

«nessuna servitù con le segreterie degli apparati, nessun capo da elevare a salvatore della patria e a cui delegare il nostro pensiero.
La sfida non sarà facile. I tempi sono molto stretti ma la determinazione e la convinzione con cui stiamo muovendo i primi passi ci fanno ben sperare»

si legge ancora sul sito.

Si tratta, evidentemente, di un tentativo – l'ennesimo? – di uscire dalla politica così come la conosciamo e di riunire persone con intenti comuni e valori comuni in un progetto politico locale, sì, ma a livello regionale.

Quali sono i valori comuni? Li troviamo sempre online nei dieci i punti programmatici, che riassumiamo così (per approfondire, il rimando è ovviamente al già citato sito ufficiale):

    1. Costruzione di una cultura amministrativa della trasparenza, dell'etica pubblica, della meritocrazia e della legalità
    2. Difesa della sanità e del welfare pubblico
    3. Investimenti risparmio energetico attraverso la bioedilizia, impianti per il riciclo dei rifiuti ed ecodesign, rigenerazione urbana, energie rinnovabili, mezzi e sistemi innovativi finalizzati alla “mobilità dolce”, connettività diffusa, messa in sicurezza idrogeologica del territorio, bonifiche ambientali e messa a norma del patrimonio edilizio scolastico.
    4. Tutela e valorizzazione della biodiversità, dei parchi, del paesaggio, delle vocazioni agricole tipiche e biologiche, del patrimonio geologico, fluviale, arboreo e storico-culturale della regione
    5. Taglio ai costi della casta regionale di eletti e nominati
    6. Sostegno alle piccole medie imprese attraverso il contrasto alla burocrazia, la semplificazione normativa, gli sgravi Irap per chi assume, la dematerializzazione delle pratiche e gli sportelli digitali
    7. Sostegno all’economia solidale quale sistema sviluppato nelle reti territoriali e basato su relazioni fiduciarie e modelli collaborativi.
    8. Difesa dei beni comuni e dei servizi pubblici locali quali acqua, rifiuti, trasporto
    9. Riscrittura dello Statuto regionale verso una maggiore partecipazione civica
    10. Stop al cemento e al consumo di territorio

Come candidarsi con Liberi cittadini per l'Emilia Romagna

Per candidarsi alle regionali in Emilia Romagna con la lista civica regionale, c'è un form online da compilare.

I requisiti:


    - il candidato non deve avere delle condanne penali (ad esclusione di quelle inferiori ai 2 anni, a patto che non siano contro la persona o contro la pubblica amministrazione)
    - il candidato non deve essere iscritto a partiti attualmente presenti nel Parlamento nazionale o nel Consiglio Regionale dell'Emilia Romagna

[Trovato grazie a Carlo Gubitosa]

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO