È morto Don Gelmini

A 89 anni è morto Don Gelmini, fondatore della Comunità Incontro per il recupero dei tossicodipendenti. Prete controverso, nel 2008 si fece laicizzare per affrontare il processo per presunte molestie sessuali

E' morto Don Pierino Gelmini, fondatore della Comunità Incontro. Aveva 89 anni il "don, deceduto nella sua casa di Molino Silla di Amelia, in Umbria. Giampaolo Nicolasi, stretto collaboratore del religioso, ha raccontato: "Don Pierino è stato assistito fino all'ultimo dai suoi ragazzi". Gli stessi che lui aveva aiutato a uscire dalla tossicodipendenza.

Il sacerdote era malato da tempo e recentemente gli era stato sostituito il pacemaker. Da un anno, non si muoveva più dalla sua camera. Fin da giovane, aveva assistito i ragazzi con problemi di droga. Nel 1979 si trasferì ad Amelia e diede inizio alla costruzione della Comunità Incontro, dove veniva praticata la "critoterapia" per quanti avevano tossicodipendenze. Oggi Incontro ha 164 sedi residenziali in tutta Italia e 74 sedi tra Spagna, Francia, Svizzera, Slovenia, Croazia, Thailandia, Bolivia, Costa Rica, Brasile, Stati Uniti e Israele.

In Italia, la Comunità fa riferimento a 180 gruppi d'appoggio, impegnati anche nella lotta alle ludopatie (dipendenza dal gioco). Ha anche un seggio all'Onu come organizzazione non governativa. Don Pierino nel 1988 è stato insignito del titolo di Esarca Mitrato della Chiesa cattolica greco-melkita. Negli anni, il sacerdote si è anche proposto come cavia per sperimentare su di sé il vaccino anti-Hiv.

Negli ultimi anni, don Gelmini è stato toccato anche da un'inchiesta giudiziaria aperta dalla procura di Terni, con l'accusa di aver molestato sessualmente una decina di ospiti della Comunità. Si è sempre dichiarato innocente. Per difendersi al meglio, nel marzo 2008 ha ottenuto di essere ridotto allo stato laicale. Il primo luglio scorso, il dibattimento a suo carico è stato temporaneamente sospeso dopo che una perizia disposta dai giudici aveva accertato come non fosse più in grado di "partecipare coscientemente" al processo.

Per la festa dei suoi 80 anni, don Gelmini aveva avuto ospiti d'onore Gigi D'Alessio, Amedeo Minghi e Mogol. Vicino alla destra italiana, fu lui a celebrare la messa per Bettino Craxi, a un anno dalla sua morte. Amico carissimo pure di Silvio Berlusconi, che nel 1994 lo avrebbe voluto come ministro. E' stato uno degli ispiratori della legge Fini - Giovanardi, che equiparò le droghe leggere a quelle pesanti.

Schermata 2014-08-13 alle 23.45.56

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO