Alfano: “Italia campione del mondo di accoglienza”

Il ministro dell’Interno ribadisce la richiesta di un maggiore impegno dell’Europa nel controllo dei flussi migratori e auspica l’assorbimento di Mare Nostrum nel programma Frontex

Come da tradizione consolidata negli anni, il ministro dell’Interno Angelino Alfano ha presieduto il Comitato Nazionale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica e, successivamente, ha parlato in una conferenza stampa per fare il punto sulla sicurezza in Italia. A pochi giorni dalla polemica sui “vu’ cumprà”, Alfano ha impostato il suo intervento sull’immigrazione, sottolineando che il prossimo 18 ottobre l’operazione Mare Nostrum “compirà un anno e non ci potrà essere un secondo anniversario”.

Il titolare del Viminale ha ricordato che

dall’avvio dell’operazione Mare Nostrum, lo scorso 18 ottobre, sono state salvate oltre 70mila persone e non sappiamo quanti di loro sarebbero morti senza la nostra missione. Siamo orgogliosi di aver salvato vite.

Alfano ha ribadito il concetto già espresso a più riprese: “Frontex deve subentrare a Mare Nostrum”, la spinosa questione dei flussi migratori provenienti dal Nord Africa non può ricadere soltanto sulle spalle dell’Italia, ma deve essere responsabilità condivisa dall’Europa.

Gli ultimi sbarchi sono avvenuti la scorsa notte, con 279 migranti accolti a Pozzallo. Alfano non si è lasciato sfuggire l’occasione di uno slogan a effetto, affermando come l’Italia sia "campione del mondo di accoglienza".

L’attività di contrasto al traffico di uomini ha portato all’arresto di 539 scafisti nel periodo dal 1° maggio 2013 al 13 agosto 2014. In questo stesso periodo sono stati rimpatriati circa 10mila migranti, mentre oltre 53mila dei 70 mila che hanno raggiunto le coste italiane sono ospitati nelle strutture di accoglienza della Penisola, il 28% in Sicilia.

PDL Ministers Hold Press Conference

Via | La Stampa

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO