Iraq, Papa Francesco dona 1 milione di dollari ai rifugiati iracheni in Kurdistan

La donazione è stata confermata dal cardinale Fernando Filoni, inviato da Papa Francesco in Iraq.

23 agosto 2014: il cardinale Fernando Filoni, prefetto della Congregazione per l'Evangelizzazione dei Popoli ora inviato da Papa Francesco in Iraq, ha fatto sapere che il Santo Padre ha donato 1 milione di dollari, come contributo personale, ai rifugiati iracheni in Kurdistan.

I numerosi appelli e tweet di Papa Francesco sulla drammatica situazione in Iraq hanno quindi avuto un seguito economico, un supporto concreto in arrivo dal Pontefice e destinato per il 75% alle comunità cattoliche e per il 25% alla minoranza yazida.

Papa Francesco scrive al presidente Masum: "Risolvere la crisi"

Papa Francesco ha scritto una lettera al presidente iracheno Fuad Masum. Il messaggio, consegnato dal cardinale Fernando Filoni, è stato reso noto dall'ufficio di presidenza a Baghdad.

Rinnovo il mio appello a tutti gli uomini e le donne che hanno responsabilità politiche perché usino tutti i mezzi per risolvere la crisi umanitaria.
Mi rivolgo a lei con il cuore pieno di dolore mentre seguo la brutale sofferenza dei cristiani e di altre minoranze religiose costretti a lasciare le loro case, mentre i loro luoghi di culto sono distrutti.

Oltre a porre l'accento sulla situazione dei cristiani nel Paese, il Papa parla anche della missione dello stesso cardinale Filoni.

Ho chiesto al cardinale Filoni di venire in Iraq per esprimere la mia preoccupazione, e quella dell'intera Chiesa cattolica, per la sofferenza di coloro il cui unico desiderio è di vivere in pace, in armonia e in libertà nella terra dei loro progenitori. In questi tragici momenti chiedo a Sua Eccellenza di ricevere il cardinale Filoni come mio personale inviato, esprimendo la mia gratitudine per tutto quello che il popolo iracheno può fare per alleviare le sofferenze dei suoi fratelli e sorelle.

La lettera è stata consegnata a Masum due giorni fa, durante l'incontro tra il presidente iracheno e l'inviato del Papa, accompagnato dal patriarca Sako e da monsignor Warduni, vescovo ausiliario dei caldei di Baghdad. L'incontro è stato molto cordiale e il cardinale ha anche raccontato al presidente la sua esperienza nel nord del Paese, dove la situazione è molto seria. Nell'incontro ha sottolineato che la sua è una missione unicamente umanitaria, senza alcun fine politico.

Papa Francesco

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO