Disbosca Italia, la proposta di Scelta Civica a Renzi: tagliare le partecipate

Il progetto in sei punti consentirebbe di ridurre le partecipate da 8000 a 1000 in meno di tre anni

Si chiama “Disbosca-Italia” la proposta avanzata da Scelta Civica di un decreto – da portare in Consiglio dei Ministri il prossimo 29 agosto – per dare una decisa sforbiciata alle società partecipate. Un decreto che dovrebbe fare il paio con lo “Sblocca-Italia” e consentire un risparmio di tre miliardi di euro.

Alcune settimane fa, il commissario della spending review, Carlo Cottarelli, aveva parlato di una vera e propria “giungla” delle partecipate locali, talmente tante da non riuscire a essere censite: 7726 (come da censimento Mef) o più di 10mila?

Che cosa dicono i dati Mef? Innanzitutto che delle 7726 partecipate totali, 1869 hanno un attivo inferiore a 2 milioni di euro e ben 1300 un fatturato sotto i 100mila euro. Poi che ci sono 3000 società con meno di 6 addetti e 2123 che non ne hanno nemmeno uno. L’altro paradosso sono i 37mila posti in cda di cui 15mila posti sono in società dove il numero dei membri degli organio supera il numero degli addetti.

L’intervento che dovrebbe garantire un risparmio di tre miliardi di euro si articola in sei punti:
1) divieto per le amministrazioni di avere partecipazioni in società non quotate nelle quali la quota in mano a enti pubblici inferiore al 10% (al 20% se si tratta di nuove acquisizioni);
2) obbligo di dismettere le partecipazioni sotto quella soglia in sei mesi;
3) chiudere o dismettere (in sei mesi) le società con meno di 10 addetti o 100mila euro di fatturato;
4) i comuni sotto 30mila abitanti sostituiscano i cda delle partecipate in perdita con amministratori unici;
5) riduzione dei trasferimenti statali del 10% per gli enti che non si adeguano;
6) sanzioni ad amministratori e membri degli enti locali che non si adeguano fino al 20% dello stipendio lordo.

Secondo Scelta civica attraverso questa severa spending review il numero delle partecipate verrà ridotto da 8000 a 1000 ben prima della scadenza fissata da Matteo Renzi. Ma al 29 agosto mancano appena sette giorni, troppo poco perché si possa “disboscare” in tempi brevi.

Mario Monti e la lista Con Monti per l'Italia - Scelta civica 005

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO