Beppe Grillo: “Noi e i terroristi? Schifezze dell’ebetino”

Il leader pentastellato torna con un videomessaggio e difende il movimento 5 Stelle dagli attacchi dell’ultima settimana

Beppe Grillo c’è. Il leader pentastellato è tornato quest’oggi con un videomessaggio il cui incipit npon poteva che essere dedicato alle conseguenze delle esternazioni di Alessandro Di Battista:

Buongiorno, non sono né scomparso né latitante. Intervengo perché c’è una campagna stampa contro il M5S che è vergognosa: siamo a favore del terrorismo, dialoghiamo con i terroristi e non con il governo... Queste sono schifezze del nostro ebetino presidente del consiglio, che se tornassi indietro non solo non parlerei con lui, come ho fatto, dicendo che è una persona non coerente e non affidabile, come gli ho detto, ma direi che è un bugiardo, un falso e un ipocrita. Non ha mantenuto nulla di quello che ha detto!

Grillo attacca il premier, lo fa citando tutte le promesse non mantenute e le tempistiche non rispettate dal premier: le riforme del Sebato, del lavoro e del fisco. E ancora:

Il giorno del giuramento io me lo ricordo l’ebetino: disse che i 60 miliardi di debiti della pubblica amministrazione con le imprese sarebbero stati sbloccati, avrebbe sbloccato subito, ma non sono state sbloccate neanche la metà dei 60 miliardi! Diceva che potevamo crescere del due per cento, siamo in recessione, siamo sotto lo zero di crescita!

Metabolizzata la batosta elettorale, finito l’effetto del Malox e ricaricate le pile in vacanza, c’è da scommettere che Beppe Grillo scalderà l’autunno di Renzi battendo sul tasto delle promesse non mantenute.
Il leader pentastellato spiega che

gli ottanta Euro hanno già stimato che sono usciti dalla porta e sono rientrati dalla finestra! Le tasse hanno assorbito tutto l’impatto degli ottanta Euro!

Paradossalmente, dopo aver criticato il bonus di Renzi, Grillo torna a parlare del reddito di cittadinanza, della detassazione e di protezionismo.

Non può mancare l’eterno tormentone della stampa a sostegno del Governo, il tema della sovranità e la sottolineatura della supremazia etica del movimento. Non manca un affondo a Berlusconi e al suo vecchio braccio destro:

Dare i vitalizi a gente condannata e messa in Galera?! Berlusconi prende otto mila Euro di vitalizio, Dell’Utri 4 mila Euro di vitalizio, ma stiamo scherzando?! Ma basta, ma come fai a tagliare le pensioni con uno che ne prende 10 mila al mese?! Ma stiamo scherzando?!

Fino alla chiusura, ancora contro Renzi:

Ve lo avevo detto prima, lo avevo già visto prima quando sono andato a incontrarlo, l’Ebete, vi ho detto che non era credibile, se lo incontrassi adesso gli darei anche uno scappellotto, come quelli a scuola. Si permette anche di dire che noi abbiamo attinenze con il terrorismo: io vedrò se ci sono gli estremi per chiedergli i danni in nome mio e del popolo italiano. Vi abbraccio tutti e andiamo verso la catastrofe, ma con ottimismo!

Sul blog di Beppe Grillo si parla di brogli elettorali

Via | Beppe Grillo

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO