Politica & Tribunali: il sindaco di Verona, Flavio Tosi, condannato a due mesi per propaganda di idee razziste

L’accostamento tra i contenuti di alcune delle campagne sostenute dai politici della Lega e il razzismo non è una grande novità, ma di solito sono le uscite infelici del Borghezio a suscitarlo.

Ieri invece è stata la Corte di appello di Venezia a riconoscere 5 leghisti, tra cui il sindaco di Verona Tosi, colpevoli di propaganda di idee razziste in riferimento alle motivazioni di una raccolta di firme, organizzata nel 2001, con cui chiedevano lo sgombero di un campo nomadi abusivo.

All’epoca Flavio Tosi era consigliere regionale ed era stato querelato da alcuni rom di etnia sinti e dall’Opera nazionale nomadi: ora dovrà pagare un risarcimento danni di 2.500 euro per ognuno dei sinti costituitosi parte civile e di 5.000 euro a favore dell'Opera nomadi.

Al sindaco di Verona, che ha commentato la sentenza constatando come “purtroppo nella Magistratura ci sia ancora chi non sa distinguere fra chi delinque e chi difende le persone oneste'', pagare quei risarcimenti peserà molto di più di qualsiasi condanna penale…

  • shares
  • Mail
16 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO