Piazzapulita, puntata 29 settembre 2014

La puntata di Piazzapulita del 29 settembre 2014 in diretta su Blogo

00.37 La puntata si chiude con la lettura dei tweet.
00.30 Pubblicità.
00.27 Berlinguer: "Questo voto non avrà conseguenze concrete nel Pd. Metteranno la fiducia e la minoranza del Pd dovrà votare la riforma".
00.19 Landini: "Sono d'accordo al tetto degli stipendi, e anche delle pensioni. Ma bisogna guardare anche ai privati".
00.17 Landini: "Dentro al lavoro pubblico ci sono persone che fanno il loro dovere; il sindacato chiede che si vada verso un'idea di contrattazione diversa rispetto a quella attuale. È stato chiesto un confronto col governo, che però non ha accettato".
00.13 In un servizio le retribuzioni degli uscieri parlamentari. Alla Camera ci sono 1400 dipendenti rappresentati da ben 11 sindacati.
00.11 Il giallo della retribuzione del segretario generale Zampetti. I parlamentari dicono che non la si conosce con esattezza, la Boldrini sostiene il contrario.
00.08 La norma del tetto dei 240 mila euro lordi, che però non è applicata a Bankitalia.

ignazio visco

23.59 In un servizio l'appello del sindaco di Locri a... Gesù Cristo contro l'assenteismo dei dipendenti comunali. L'elettricista:

Sul lavoro io non mi affatico.

23.54 In studio il giovanissimo blogger Marco Colarossi, che pone una serie di domande a Nardella.

boys

23.48 Pubblicità.
23.48 Scanzi: "Renzi non è di rottura nel discorso europeo. Con questo Parlamento lui tira a campare, ma concretamente le cose che imprenditori e giovani vorrebbero non le può fare. Con Alfano al massimo puoi giocare a carte. La mia sensazione è che Renzi stia cercando una rottura perché le elezioni gli convengono".
23.38 Formigli chiede a Nardella se Renzi ha cambiato idea sull'articolo 18. Scanzi: "Sei la bruttissima copia di Renzi. Rispondi, non puoi svicolare sempre, sei noioso". Nardella: "Scanzi offende. Renzi non ha cambiato l'idea".
23.33 La militante del Pd richiama gli ospiti alla realtà del Paese. Sallusti: "I governi non creano lavoro, creano condizioni per il lavoro". Landini dissente.
23.28 In un servizio la testimonianza di Antonella, ex dipendente della Golden Lady, che ha delocalizzato in Serbia. Ora non ha più un lavoro.

antonella piange

23.25 Nardella: "In direzione D'Alema ha parlato ancora di padrone". Berlinguer obietta: "Ascoltando voi però sembra che l'imprenditore sia sempre buono".
23.23 Nardella: "Renzi ha cominciato a rompere le uova. È arrivato a Roma con una grande forza di impeto sincero".
23.16 Scanzi: "La mia paura è che ora Renzi incarni le lotte del riformismo della destra. Ma non è l'erede di Alfano. La contrapposizione oggi è Berlusconi-Berluschino. Mi fa paura".
23.14 Rivediamo il servizio che 'scoprì' Brambilla, imprenditore all'epoca reo renziano.
23.10 Brambilla: "Se in questo Paese gli imprenditori non tornano a sognare, se non tornano a generare profitto, loro non investiranno mai. Se non investono non ci sarà occupazione. Bisogna creare condizioni tali per cui l'imprenditore non sia più criminalizzato".
23.08 Petrosillo racconta la sua iniziativa imprenditoriale: in 4 anni da due a cento, nei prossimi tre anni raddoppieranno i dipendenti.
23.06 Landini: "In Italia gli investimenti pubblici e privati in ricerca e università sono calati".
23.03 Landini sui giovani: "Non possono essere così rassegnati. Di fronte alle ingiustizie bisogna avere il diritto di incaxxarsi per cambiare le cose".

maurizio landini

22.57 In un servizio la realtà dei figli della buona borghesia italiana neo laureati. Un ragazzo: “Stiamo a 90 gradi, più flessibili di così?!”
22.51 Pubblicità.
22.47 Un consigliere comunale di Forza Italia fa notare a Nardella che le riforme istituzionali di Renzi sono le stesse che Berlusconi ha tentato di fare per 20 anni.
22.45 Nardella si giustifica: "Molte votazioni sono state sulla riforma costituzionale".
22.44 Pd e Forza Italia vota in modo convergente?

zanda romani

22.40 Scanzi ironizza: “Prima sentivo Cacciari discutere con Pina Picierno a Otto e mezzo; è come sentire Jimi Hendrix che parla con Scanu”.
22.38 Scanzi: “Siamo di fronte a Renzusconi. L’articolo di De Bortoli è banale, Il Fatto Quotidiano ha scritto le stesse cose 4 mesi fa”.
22.36 Nardella: "Più che di poteri forti contro Renzi parlerei di poteri fermi. Malati d'accidia". Scanzi: "Io vorrei capire chi è 'sto Carrai. Qualcuno può spiegarcelo?".
22.29 Il matrimonio di Carrai, amico e storico collaboratore di Renzi, in un servizio.
22.23 L’esito della presidenza del Pd: 130 favorevoli, 20 contrari, 11 astenuti sulla riforma del lavoro. Pubblicità.
22.21 Nardella: "Non esiste alcuna maggioranza alternativa a quella di governo".
22.17 In onda un servizio con le rivelazioni di una parlamentare di Forza Italia.

parlam

22.13 Berlinguer: "La minoranza democratica è attualmente in difficoltà. Se anche si arrivasse a una rottura, in Parlamento è difficile che la minoranza possa votare contro la riforma del lavoro di Renzi".
22.10 Nardella: “Scanzi non offendere, hai detto bugiardo a Renzi”. Scanzi: “È un dato di fatto”.
22.09 Scanzi: “Trovo che anche stavolta non succederà assolutamente niente all'interno del Pd”.
22.08 Scanzi: "Renzi non sarà indebolito elettoralmente, perché incarnerà ancora il rinnovatore".
22.05 Scanzi sentenzia: “La sinistra è diventa centro-destra: questa è la riforma di Renzi”. Poi ricorda che il Premier due anni fa diceva che l’articolo 18 non rappresentasse un problema. Perché ha cambiato idea? “Perché è un bugiardo seriale e perché la Bce lo ha preso per le orecchie”.
22.04 Sallusti: "Il rapporto Bersani-Renzi è ormai irrecuperabile".
22.03 Landini propone la mutualità: tutti paghino un contributo che garantisca casse integrazioni ordinaria e straordinaria.
21.58 Sallusti: "I lavoratori della Sea, filmati mentre mettevano le mani nelle valige degli italiani sono stati reintegrati grazie all'articolo 18".

sallusti la

21.56 Landini a Nardella: "Dove è scritto che per cancellare la precarietà bisogna cancellare l'articolo 18?". Il sindaco di Firenze spiega che la riforma del lavoro del governo Renzi punta a ridurre a 2 i contratti di lavoro possibili.
21.55 Sondaggio in diretta, in studio in pochissimi godono dell'articolo 18.
21.52 Formigli: "Si va verso la rottura netta tra maggioranza e minoranza".
21.51 Renzi risponde a Bersani: "Io non uso il metodo Boffo. Al massimo uso il metodo buffo".
21.48 Renzi rivendica la "proposta di governo solida e profonda" e rivendica "quello che abbiamo fatto in questi 7 mesi".
21.47 Collegamento in diretta, sta parlando Renzi.

renzi you dem

21.44 Ascoltiamo il duro intervento di D'Alema oggi in direzione Pd.
21.41 Berlinguer: "Il lavoro è un dovere e un diritto. Renzi oggi ha fatto delle aperture, parlando di disciplinare. Renzi vuole rompere ideologicamente rispetto al passato".

BIANCA

21.39 Berlinguer: "Renzi paragonato a mio padre? Non è possibile fare confronti".
21.35 Pubblicità.
21.33 Brambilla ricorda che l'articolo 1 della Costituzione non parla di posti di lavoro garantiti a vita. Landini replica rammentando che esiste anche l'articolo 3, che recita:

È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese.

21.31 Landini: "Se si vuole estendere a tutti, anche ai sindacati, l'articolo 18 io sono pronto". Formigli: "Dovevate dirlo prima".
21.28 Landini sbotta: "Abbiamo pezzi interi dell'economia reale in mano alla malavita organizzata". In onda un passaggio del discorso di Renzi alla direzione del Pd.
21.27 Landini: "Il problema della crisi è l'articolo 18? Basta!"
21.25 Petrosillo: "L'articolo 18 è un prodotto di una società che non esiste più". Poi aggiunge: "Non può essere un giudice a decidere della vita e della gestione economica di un'impresa".
21.22 Brambilla: "Oggi se un mio dipendente ruba il giudice lo fa reintegrare". Landini: "È una balla".

talk piazzapulita

21.20 Brambilla: "Con l'articolo 18 sono nati i lavoratori ipergarantiti, creando un meccanismo perverso nel settore economico italiano".
21.18 Landini: "Con l'abolizione dell'articolo 18 se la motivazione del licenziamento è falsa e se lo attesta il giudice, il lavoratore non ha più diritti al reintegro". Poi aggiunge: "Oggi l'articolo 18 non è un problema, le imprese non hanno lavoro, questo è un problema".
21.15 Landini: "Con questa roba si torna al 1800: l'imprenditore può decidere vita e morta del lavoratore".
21.14 Formigli parla di giornata storica, per la votazione del Pd dell'abolizione dell'articolo 18.
corrado formigli

Questa sera torna l'appuntamento con Piazzapulita, il terzo stagionale. PolisBlog seguirà in tempo reale la puntata - intitolata 'Renzobama o Renzusconi?' - del talk show condotto da Corrado Formigli e in onda su La7 a partire dalle ore 21.10 circa.

In primo piano l'attacco del Corriere della Sera e di Diego Della Valle a Renzi e il patto d'acciaio del Premier con Silvio Berlusconi. Ma anche il modello industriale dell'amico Marchionne e la trincea del sindacato e della sinistra Pd.

Ospiti di Formigli sarnno Dario Nardella (PD), il segretario generale della Fiom, Maurizio Landini, il direttore de Il Giornale Alessandro Sallusti, Andrea Scanzi de Il Fatto Quotidiano, il direttore del Tg3 Bianca Berlinguer e gli imprenditori Gian Luca Brambilla e Angelo Petrosillo.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO