Beppe Grillo contro Matteo Renzi: "E' una finta sinistra che spacca il partito" (VIDEO)

Evidentemente qualcuno deve aver detto a Beppe Grillo che Matteo Renzi, nonostante le idee politiche lontane mille anni luce, è un pericolo per il Movimento Cinque Stelle. Per questioni anagrafiche e per la parola d'ordine - 'rottamazione' - che di sicuro fa breccia nei cuori grillini. E infatti è da un po' che il blogger/politico va all'assalto del Sindaco di Firenze. L'ha fatto anche ieri, durante la tappa elettorale di Catania del suo tour per le elezioni regionali in Sicilia.

"Renzi spacca il partito. Fa il partito di Berlusconi, una finta sinistra. E' normale, Renzi è uno dell'apparato, sta svendendo la città, priivatizza, siamo costretti ad avere un pensiero nostro. Sono come Willy il Coyote, sono sospesi sul baratro e fanno finta che non ci sia il burrone. Guardano in alto come Willy, che non precipita. E noi siamo giù, a dirgli guardate in basso, appena guardano già è finita"



Il messaggio è chiaro. Renzi non è il nuovo, è uno del vecchio apparato cresciuto a pane e politica, il rinnovamento che spaccia è finto e con lui non cambierebbe nulla. L'attacco si focalizza su due punti cardini: l'essere come Berlusconi (accusa che a Renzi viene rivolta spesso) e essere il solito politico, nonostante l'età. Grillo non vuole che i tanti elettori di sinistra guardino a Renzi invece che al Movimento Cinque Stelle nella speranza del rinnovamento (è bello notare come nessuno dei due possa dirsi di sinistra, almeno non in senso tradizionale). Ma dagli attacchi che il comico genovese rivolge a Renzi si capisce soprattutto una cosa: un po' ne ha paura.

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO