Ore 12 - Escalation. Da Bossi, Berlusconi, Cossiga: è solo farsa?

altroDove eravamo rimasti? Passa veloce il tempo della politica Made in Italy!

Forse perché pare di sognare (a volte, veri e propri incubi) e si dubita di se stessi chiedendo lumi agli altri: ma è proprio “questo” che sta accadendo il Italia?

Un autorevolissimo ministro e decisivo leader di partito di maggioranza (Bossi) “sputa” sulla bandiera tricolore e minaccia di far uso dei fucili padani contro lo Stato.

Un supergettonato superpremier mandrake (Berlusconi) un giorno afferma una cosa e il giorno dopo candidamente la ritrae dicendo di non averla nemmeno mai pensata, come l’altro ieri, minacciando “incautamente” di far intervenire la polizia per farla finita con le proteste degli studenti.

Un cattolico illustrissimo presidente della Repubblica emerito, già premier e ministro (Cossiga) si esibisce in uno show “fuoriditesta” sul come risolvere le occupazioni delle scuole: “Forti del consenso popolare … le forze dell’ordine non dovrebbero avere pietà e mandarli tutti in ospedale. Non arrestarli, che tanto poi i magistrati li rimetterebbero subito in libertà, ma picchiarli e picchiare anche quei docenti che li fomentano”.

Insomma, fra insulti, minacce e stupidaggini variamente condite, c’è chi gioca alla democrazia basata sul manganello o addirittura sul sangue.

Stiamo sprofondando nel ridicolo. O c’è davvero chi pensa nel cambio di passo: dalla farsa alla tragedia?

  • shares
  • Mail
18 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO