Berlusconi segretario generale dell'Onu! Altro che Quirinale!

Ad accostare Silvio Berlusconi all'Onu è stato in questi giorni Famiglia Cristiana. Anche se non certo in modo benevolo.

Anzi, l’attacco del settimanale paolino contro il premier è stato più sferzante del solito: “Mentre all’Onu i capi di Stato facevano il punto su come ridurre povertà e fame entro il 2015, c’è chi ha preferito restare a casa tra massaggi e tisane”.

Ma il Cavaliere non sembra preoccuparsene. Il sempre attento e bene informato Affaritaliani di Angelo Maria Perrino lancia un vero e proprio scoop relativamente alle mire politiche del “mandrake” azzurro: Berlusconi punta a diventare segretario generale dell’Onu, altro che Quirinale nel 2013!

Basta, quindi, con le “quisquiglie” di casa nostra, dai rifiuti di Napoli agli studenti facinorosi, agli impiegati fannulloni. E le interminabili cene con Bossi, il muso lungo di Fini, i sotto pancia del Pdl, gli “indistruttibili” comunisti italiani?

Ci vuole un taglio netto. Varcare i confini, un gran balzo oltre l’Oceano, sbarcare negli States, puntare diritto alla poltrona più prestigiosa del mondo: quella del segretario generale dell’Onu.

Nessun italiano c’è mai riuscito. E pochi europei. Qui si sta davvero “sopra”: persino più in alto di Bush, della Merkel, di Sarkozy, di Putin.

E proprio l’amico russo, con il fiuto dell’ex Kgb, sembra avergli messo, come si dice, la pulce nell’orecchio.

Perché no? si sarebbe detto il nostro premier. Berlusconi è sempre bene informato e sa bene che il prossimo giro l’Onu tocca a un europeo.

Occasione irripetibile. Anche per gli italiani. Cosa dite? Perché non mandarlo subito?

  • shares
  • Mail
19 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO