Sondaggi politici: il governo Renzi sconfigge i sindacati

La fiducia nei confronti di Renzi è ancora alta. E nelle intenzioni di voto registrate dai sondaggi politici rimane tutto invariato.

Sondaggi politici - Può sembrare strano che in questo periodo i sondaggi si stiano così tanto concentrando sullo scontro tra Renzi e i sindacati. Certo: il tema del jobs act in generale e dell'articolo 18 in particolare è quello più caldo del momento, ma va anche detto che il nuovo focus dei sondaggi è anche causato dal fatto che Cgil e compagnia sembrano essere al momento l'opposizione più dura che il governo Renzi deve affrontare, assieme a quella ormai uscita allo scoperto proprio all'interno del Partito Democratico di cui Renzi è segretario.

Con Forza Italia diventata una sorta di "alleata ombra" e il Movimento 5 Stelle che sembra non trovare più il pallino del gioco, è allora normale che si cerchi di capire più che altro come si schierano gli italiani: con Renzi o con i sindacati? I sondaggi Ixè trasmessi ad Agorà sembrano dare ragione al governo: solo il 29% degli italiani dice infatti di avere fiducia nel sindacato, mentre il 71% si schiera contro. Messi a confronti direttamente i due rivali, il 51% degli elettori dice di sentirsi rappresentato da Renzi, mentre solo il 28% si sente rappresentato dal sindacato.

I sondaggi politici si spostano poi sul ruolo di Renzi come segretario del Pd: secondo il 63% degli elettori il segretario del Pd è "democratico, fa valere il suo consenso"; secondo il 37% è "autoritario, abusa del suo consenso". Nel complesso, quindi, il giudizio su Renzi sembra rimanere positivo, come dimostra anche la fiducia nei confronti del premier, salita al 49% (+1 rispetto a settimana scorsa); un punto guadagna anche il governo nel complesso.

Sondaggi politici: il governo Renzi sconfigge i sindacati

Sondaggi politici: il governo Renzi sconfigge i sindacati

Scendendo più nello specifico, i sondaggi politici registrano ancora parecchia confusione sul tema del Jobs Act: il 39% ammette di non averlo capito, il 32% ne dà un giudizio positivo, il 29% ne dà giudizio negativo. Ma in un periodo in cui è molto acceso lo scontro in Forza Italia proprio per l'atteggiamento nei confronti del governo, i sondaggi sono andati anche a sondare gli umori degli elettori di Forza Italia: secondo il 68% è giusto sostenere il governo sulle riforme, secondo il 29% bisognerebbe fare opposizione più dura. Il che, contro quasi ogni logica, significa che gli elettori danno ancora ragione a Berlusconi.

E le intenzioni di voto? Ci sono, ovviamente (e potete trovarle nella gallery), ma mostrano numeri ormai bloccati (com'è normale che sia in una fase del genere).

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO