Bulgaria: si vota per il Parlamento

Oggi si vota in Bulgaria per eleggere il nuovo Parlamento: favorito il partito conservatore Gerb dell'ex premier Borissov, ma saranno i piccoli movimenti a decidere il prossimo esecutivo.

Tempo di elezioni politiche anticipate in Bulgaria. Da questa mattina alle 6 (le 5 italiane), sono aperte le urne per eleggere il nuovo Parlamento. I sondaggi danno il partito conservatore Gerb dell'ex premier Boyko Borissov grande favorito per la vittoria. I primi risultati arriveranno subito dopo la chiusura delle votazioni, alle ore 19 (le 18 da noi).

Secondo gli analisti, sarà molto difficile che dal voto esca una maggioranza di governo ben definita. Gerb e Partito Socialista Bulgaro (Bsp) del nuovo leader Mihail Mikov non dovrebbero riuscire a raccogliere consensi utili a formare il governo. Sarà quindi necessario poi cercare l'apparentamento con formazioni minori per poter governare.

L'agenzia Alpha research ha reso noti i risultati dell'ultimo sondaggio: il Gerb è dato al 34,5%, il Bsp al 19,1%, al terzo posto il Partito della minoranza turca (Dps) con il 15,4%. Le formazioni di destra, Blocco riformista e Bulgaria senza censura, dovrebbero pure loro riuscire a superare lo sbarramento del 4% che permette l'ingresso in Parlamento (sono accreditate di un 6% ciascuna).

Altre tre formazioni potrebbero ottenere seggi: il Fronte patriottico (nazionalisti), Ataka (ultra nazionalisti) e Abv, il partito di centrosinistra dell'ex presidente Gheorghi Parvanov. Con così tanti partiti in Parlamento, il nuovo esecutivo farà molta fatica a formarsi. Sono oltre 6,8 milioni gli elettori su una popolazione di 7,5 milioni di abitanti. I seggi elettorali sono 11.500, l'affluenza prevista è del 55 - 60%.

Voto in Bulgaria

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO