Grecia: governo ottiene fiducia in Parlamento

Il governo greco di Samaras ottiene la fiducia in Parlamento e scongiura le elezioni anticipate, che vedrebbero probabilmente la lista Tsipras davanti.

Niente elezioni anticipate in Grecia: il governo ha infatti ottenuto la fiducia davanti al Parlamento di Atene la notte scorsa, superando la soglia minima di 146 preferenze. A questo punto, l'esecutivo potrà proseguire nella richiesta di uscire anticipatamente dal piano di salvataggio della Troika, che dovrebbe terminare nel 2016.

La compagine di governo, guidata dal premier conservatore Antonis Samaras, esce da questa nottata con maggiore solidità. Anche in vista dell'importante rinnovo del presidente della Repubblica. Le elezioni anticipate non sono ancora scongiurate del tutto: l'elezione del prossimo capo di Stato è infatti uno scoglio costituzionale da superare assolutamente. Samaras preme perché ciò non avvenga, visto che i sondaggi danno la lista Tsipras con quattro punti di vantaggio su Nea Dimokratia, partito guidato proprio dal capo dell'esecutivo.

Ma per ora contano i 155 voti a favore ricevuti in Parlamento. Contro i 131 contrari e i due astenuti, su un totale di 288 votanti. La fiducia era stata chiesta dallo stesso premier, che ha voluto così porre fine alle polemiche sull'operato del suo governo dopo sei anni di recessione che hanno messo in ginocchio la Grecia tutta. Samaras ha voluto anche far capire alle opposizioni che le elezioni anticipate saranno soltanto l'ultimo step.

Ora, con la tranquillità dei vincenti, l'esecutivo potrà proseguire nelle trattative con la Troika europea. Per uscire dal piano di salvataggio prima della scadenza del 2016. Il che vorrebbe dire fine dell'austherity. A favore del governo, in Parlamento, hanno votato i due partiti che lo sostengono (oltre alla Neo Dimokratia, anche il Pasok guidato da Evangelos Venizelos). Contro, si è schierata tutti i deputati dell'opposizione. Ben nove deputati del partito filo-nazista Chrisy Augy (Alba Dorata) non erano presenti in aula perché attualmente detenuti in carcere, accusati di costituzione di organizzazione criminale.

Samaras

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO