USA 2016: George Clooney si candida alle elezioni presidenziali?

E secondo alcuni, a fargli da consigliere sarebbe chiamato Walter Veltroni.

George Clooney ha la passione per la politica, questa è cosa arcinota. Così com'è noto che le sue simpatie vadano per i democratici e che abbia un rapporto abbastanza stretto con l'attuale presidente Barack Obama. Impegnato in campagne umanitarie, in primis quella per il Darfur, produttore e attore di film di carattere politico decisamente impegnato (uno tra tutti, Syriana), adesso starebbe pensando di fare il grande passo e di scendere direttamente in politica.

La versione democratica di Ronald Reagan, insomma. Se non fosse che l'ex presidente è stato sì un attore, ma di film di serie B, mentre la stessa cosa non può ovviamente dirsi di una delle massime celebrità dello star system hollywoodiano. Ma davvero George Clooney farà il grande salto? Secondo le indiscrezioni riportate da parecchi giornali americani e inglesi (tra cui il Daily Mail), l'obiettivo iniziale era quello di candidarsi a governatore della California per il 2018 (stato che già ha avuto a che fare con un attore: Arnold Schwarzenegger), ma adesso ci starebbe ripensando e valutare se puntare direttamente alla Casa Bianca.

Certo, molto dipende anche da Hillary Clinton. È lei la front runner invincibile dei democratici, decidere di correre contro Clinton potrebbe essere una decisione suicida (anche se Barack Obama potrebbe dissentire). E però, la candidata in pectore continua a rinviare l'annuncio ufficiale, mentre i mesi passano e manca ormai un anno all'inizio delle primarie. Le voci sui suoi problemi di salute potrebbero nascondere qualcosa che la costringa al ritiro? Difficile a dirsi per il momento, ma se così fosse allora Clooney sarebbe davvero pronto a imbarcarsi in questa nuova avventura, con al suo fianco la perfetta first lady Amal Alamuddin.

Per noi italiani, però, la voce più interessante (e anche un po' ridicola) è quella riportata da Libero, secondo cui nel momento in cui George Clooney si decidesse al salto, avrebbe come spin doctor niente meno che Walter Veltroni. L'ex sindaco di Roma, il fondatore del Partito Democratico e l'uomo che ha sposato George Clooney diventerebbe lo stratega di Clooney, o almeno uno dei suoi più fidati consiglieri.

George Clooney Addresses The Media After Meeting President Obama

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO