La Gabbia, puntata 19 ottobre 2014

La puntata de La Gabbia del 19 ottobre 2014 in diretta

00.26 Spazio al pezzo satirico di Paolo Hendel. Si chiude con la perfomance musicale di Paragone.
00.16 L'ironia di Andrea Rivera sulla Tasi.
00.06 In onda il servizio già trasmesso lo scorso anno e dedicato all'assenteismo in Parlamento. E poi un'altra replica, il servizio sulle proteste dei genovesi.
00.02 Di nuovo in onda il servizio sul figlio autistico di Nicoletti.
23.51 Il servizio satirico di Saverio Raimondo.
23.49 In studio un piccolo imprenditore edile che nel 2007 ha sottoscritto dei titoli tossici, a sua insaputa.
23.45 Imperatore spiega che la banca solitamente realizza un profilo di rischio dei vari clienti.
23.38 Un servizio sulla posizione di forza delle banche. Pietro Rosso, agricoltore, attende 600 mila euro da una banca. Ma i soldi ora sono bloccati in tribunale:

Io non mi suicido, io credo nella giustizia.

23.36 Imperatore: "Anche i consulenti economici sono dipendenti dalle banche".
23.34 Preatoni: "La situazione nelle banche è drammatica. Le banche non riusciranno a riprendersi gran parte del denaro prestato".
23.30 Imperatore: "Le banche hanno deciso che su aziende con rating di affidabilità non perfetti per ogni 100 euro che prestano possono fare accantonamento". Il direttore della banca, che considera l'istituto di credito come una bottega.

bottega

23.28 In studio anche Vincenzo Imperatore, consulente aziendale, che ha scritto 'Io so e ho le prove'.
23.22 In un servizio la storia di un imprenditore il cui fido bancario è stato chiuso. Il direttore di banca invoca i carabinieri.

chiam

23.13 I fuggitivi, a partire da Rocco Casalino. Tra gli altri Casini e Polverini.
23.12 Mineo critica Renzi: "Defiscalizzare tutti gli imprenditori è un regalo lineare, mentre bisognerebbe fare politica industriale capendo dove mettere le mani".
23.10 Amurri: "Landini è l'unica persona credibile. È coerente".
23.04 Ancora voci dallo studio. Una signora propone di defiscalizzare le aziende. Tosi: "Abbiamo spesa e debito pubblici troppo alti. C'è da tagliare gli sprechi. Alcune Regioni sprecano, altre no. Il sistema non tiene più. Sono balle dire che diminuiranno le tasse; è una colossale bugia. Il def del governo Renzi dice che la pressione fiscale salirà nei prossimi due anni".
22.58 Un servizio torna ad occuparsi dei licenziamenti e dei contratti precari dei lavoratori di Eataly, dell'amico di Renzi Oscar Farinetti (che domani concederà l'intervista alla giornalista de La Gabbia)
22.55 In studio una rappresentanza dei lavoratori Meridiana a rischio licenziamento.
22.53 Tosi: "La legge di stabilità prevede tagli agli enti locali, che significa aumento della pressione fiscale". Falasca: "Ma le regioni hanno ampi margini per tagliare".

fals

22.47 Nuovo collegamento da Napoli. Il presidente di Tuttiascuola: "Le risposte le danno i politici seri, le docce in estate le fanno i pagliacci".
22.44 La sottosegretaria nega di aver firmato la fattura della Bellanova, ma in tribunale lo ha confermato.
22.39 Il caso della sottosegretaria al ministero del Lavoro, Teresa Bellanova, accusata di aver sfruttato un suo collaboratore. Il ministro Poletti: "Credo che l'accusa sia infondata".
22.29 In un servizio i politici condannati ma che intascano un vitalizio. Tra di essi ci sarebbero Claudio Martelli, Gianpaolo Pillitteri (ex sindaco di Milano), Cirino Pomicino, Marcello Dell'Utri.
22.28 Ascoltiamo altre voci dallo studio.
22.25 Tosi insiste: "500 mila dipendenti del pubblico sono uno spreco, devono fare altro, lavorare nel privato". Preatoni: "Non si esce dal circolo vizioso tagliando".
22.24 Tosi: "La vera riforma del pubblico impiego è modificare le garanzie e i diritti di tutti. La spesa pubblica la paghi con le tasse, quindi devi abbassare la spesa pubblica".
22.21 I soldi a Benetton.

luciano benetton

22.13 In onda un servizio sul Consiglio Nazionale dell'Economia e del Lavoro. Chiuso, ma gli stipendi vengono pagati comunque.
22.12 Nuovo collegamento da Napoli, parla la mamma di un'altra disabile.
22.08 L'ex rettore Scuola Superiore di Economia e Finanze si giustifica: "È la legge che lo prevede". In realtà la legge prevede che il 50% della retribuzione sia il massimo consentito.
22.07 Il servizio sui 97 mila euro lordi di assegno milanese per Milanese, che pure è arrestato, per il suo incarico di docente della Scuola Superiore di Economia e Finanze.
22.05 Preatoni: "Con questo debito pubblico non possiamo permetterci di fare tagli particolari. Dobbiamo tagliare il debito pubblico".

pratoni1

22.02 Ascoltiamo la promessa di Renzi sugli 80 euro per le neo-mamme (per i primi tre anni).
22.00 Mineo: "Avrei preferito finanziamenti a settori specifici, quelli che tirano in questo momento. Ma non vedo scenari diversi dal governo Renzi. L'opposizione dovrebbe cercare alleanze, mentre il M5S presenta emendamenti per poi andare in piazza".
21.59 Tosi cita il caso degli sprechi e delle clientele in Regione Sicilia. Spazio poi al pubblico in studio.
21.55 Amurri tira in ballo il vitalizio di Dell'Utri, di Galan e di Milanese.
21.54 Nuovo collegamento da Napoli, parla la mamma di Kevin, bambino disabile.
21.48 La storia di Tommaso, figlio autistico dell'autore radiofonico Gianluca Nicoletti.

nicoletti figlio

21.40 Amurri: "Solo il M5S ha fatto opposizione a questa vergogna dello sblocca Italia".
21.39 Burlando a un giornalista Primocanale: "Farete una brutta fine, siete inqualificabile".
21.36 In studio il sindaco di Verona Flavio Tosi:

Renzi ha fatto male a non andare a Genova. Da noi fu promessa una cifra per l'alluvione, ma ne arrivò solo un terzo. E poi c'è la procedura biblica, un sistema burocratico mostruoso.

21.35 Le immagini dei funerali della vittima dell'alluvione e delle proteste di artigiani e commercianti.
21.28 Si passa all'alluvione di Genova. Nel servizio i bonus dati a quattro dirigenti comunali.
L'assessore che ha dato il premio di risultato intervistata:

Loro hanno fatto bene il loro lavoro.

amo

21.27 Falasca: "La spesa delle Regioni è la vera cloaca della corruzione. Lì bisogna tagliare".
21.26 Preatoni: "Renzi è animato da ottime intenzioni ed è intelligente. Ma noi non possiamo pagare questo debito pubblico".
21.25 Preatoni: "Non dico che bisogna uscire dall'Europa, ma io ce l'ho con l'euro. Dopo 5 anni forse a qualcuno dovrebbe venire in mente che c'è qualcosa di sbagliato".
21.24 Mineo commenta: "I diritti sono meno sicuri, la disuguaglianza aumenta, i corrotti crescono, lo Stato sociale non riesce a pagare i servizi fondamentali. Bisogna invertire la tendenza".

COLLEGAm

21.20 La Provincia di Napoli non garantisce più il servizio trasporto e assistenza per gli studenti disabili (oltre un migliaio). Collegamento in diretta.
21.20 Tra gli altri ospiti in studio l'imprenditore Ernesto Preatoni e il consulente economico Piercamillo Falasca.
21.15 La puntata si apre con il retroscena di Nessuno. Quindi il talk parte dalla foto di Renzi con Barbara d'Urso. La giornalista del Fatto Amurri: "Abbiamo trattato malissimo Berlusconi". Il parlamentare del Pd Mineo: "Renzi è un mio compagno, ma qualche volta sbaglia".
20.30 Paragone tramite Facebook fa sapere i temi che saranno discussi in puntata (via alle ore 21.16):

Vi portiamo a Genova a una settimana dall'alluvione, vi raccontiamo le furbizie dei banchieri e gli imbarazzi dei politici davanti alle bugie, vi raccontiamo il Paese reale che soffre con le famiglie di Napoli.

la gabbia

Torna questa sera alle ore 21.10 su La7 l'appuntamento con La Gabbia, il talk show condotto da Gianluigi Paragone. Anche nella puntata odierna, seguita in liveblogging da Blogo, ritroveremo gli ospiti fissi del programma: il giornalista Paolo Barnard, l'attrice Veronica Gentili e gli autori satirici Saverio Raimondo, Andrea Rivera e Paolo Hendel.

Per quanto riguarda gli altri ospiti in studio, non appena saranno comunicati ve ne daremo conto.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO