Primarie PD: chi è Laura Puppato

Laura Puppato
I sondaggi non la tengono in considerazione, il grande pubblico non la conosce, eppure Laura Puppato, 55enne imprenditrice e consigliera regionale del Veneto, parteciperà alle primarie del centrosinistra assieme a Bersani, Renzi e Vendola. Sfruttando il "comma Renzi", che permette più candidati del PD, la Puppato è riuscita nell'impresa di raccogliere (e presentare nei tempi previsti) le 20.000 firme necessarie a convalidare la candidatura. Lo stesso non era riuscito a fare Sandro Gozi, altro esponente PD che puntava a presentarsi alle primarie.

Ma chi è Laura Puppato? Nel Nord-est monopolizzato dall'alleanza Pdl-Lega la conoscono bene, perché è riuscita a ritagliarsi spazi e consenso. Non viene dall'apparato politico di partito, né ha collezionato cariche, forse per questo piace agli elettori e non ai vertici: è una piccola imprenditrice nel ramo assicurativo, attiva nel sociale con il WWF e in sostegno delle popolazioni jugoslave colpite dal conflitto degli anni '90. Nei primi anni 2000 si batte contro la costruzione di un inceneritore a Montebelluna, città di cui diventa sindaco nel 2002 a capo di una lista civica poi appoggiata dall'Ulivo. Nel 2007 viene rieletta, mosca bianca in una regione in cui la stragrande maggioranza delle amministrazioni sono in mano al centro destra e alla Lega.


Nel 2009 il PD la candida all'Europarlamento nella circoscrizione Nord-Est, ma i 60.000 voti ricevuti non bastano e lei è la prima dei non-eletti. Massimo Cacciari allora chiede a Luigi Berlinguer (sardo, che chissà per quale motivo era stato candidato in quella circoscrizione) di rinunciare al seggio in favore della Puppato, ma Berlinguer risponde "no grazie, non ci penso proprio". Nel 2010 Laura Puppato sarebbe la scelta naturale come candidata alla presidenza della Regione Veneto, ma il PD le preferisce (senza primarie) Giuseppe Bertolussi, che va incontro a una disastrosa sconfitta. La Puppato ottiene però oltre 26.000 preferenze (su 70.000 voti ricevuti dal PD) e diventa consigliere regionale, carica che ricopre tuttora.

Attiva sul web, oltre a un sito molto curato, Laura Puppato tiene regolarmente un blog su MicroMega e sul Fatto Quotidiano (sarà anche per questo che Marco Travaglio si è speso in un lungo elogio della consigliera). Per quanto riguarda il suo programma per le primarie, è molto critica verso la ricetta di Renzi ("In termini di stile chiedo se sia proprio lui ad assomigliare di più al ventennio berlusconiano") e mette al primo posto l'ambiente – efficienza energetica, mobilità sostenibile e messa in sicurezza del territorio le sue priorità – e il lavoro, sostenendo la lotta al precariato tramite una facilitazione per i contratti a tempo indeterminato per i giovani.

Foto |© LauraPuppato.it

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO