Papa Francesco: “Mi chiamano comunista, ma è il Vangelo”

All’incontro dei movimenti popolari il Sommo Pontefice ha ricordato la centralità della terra, della casa e del lavoro come elementi della pacificazione

Da ieri a domani si svolge a Roma l’incontro mondiale fra Papa Francesco e i movimenti popolari, un meeting che oggi il Sommo Pontefice ha “scaldato” con un discorso lungo e ampio nel quale ha ricordato l’indigenza dei campesinos, dei cartoneros e degli ambulanti, in cui ha denunciato sia la “cultura dello scarto” che la “globalizzazione dell’indifferenza”.

A una distanza siderale dalle tre “i” berlusconiane, Francesco ha parlato delle tre “t” che sono il titolo dell’incontro: tierra, techo y trabajo ovverosia terra, casa e lavoro.
Papa Bergoglio ha sottolineato l’atteggiamento propositivo dei poveri che

non si accontentano di promesse illusorie, scuse o alibi. Non stanno aspettando pigramente l'aiuto di organizzazioni non governative, piani assistenziali o soluzioni che non arrivano mai o, se arrivano, arrivano in modo che vanno in direzione o di anestetizzare o di addomesticare.

I poveri vogliono essere

protagonisti, si organizzano, studiano, lavorano, reclamano e, sopra tutto, praticano quella solidarietà speciale che c’è tra coloro che soffrono.

Il Papa ha poi esortato i movimenti, non sindacalizzati che “non lavorano con le idee, ma con le realtà”.

È strano ma se parlo di questo per alcuni risulta che il Papa è comunista

ha poi detto il Pontefice aggiungendo che

l’amore per i poveri è al centro del Vangelo.

Nel suo discorso il Papa ha ricordato come la speculazione finanziaria condizioni il prezzo degli alimenti e come sia doveroso che vi sia “una casa per ogni famiglia”. Avere un casa non basta: occorre che una sistemazione degna di questo nome includa fogne, luce, gas, asfalto e scuole, ospedali, centri sportivi.

Bergoglio ha parlato di “terza guerra mondiale a pezzi” e ha sottolineato come lavoro, casa e terra siano strettamente connessi a pace ed ecologia, argomento dell’enciclica che il pontefice sta preparando in questi mesi.

All’incontro ha presenziato anche Evo Morales, non tanto in qualità dei presidente della Bolivia, quanto nel ruolo di ex leader dei coltivatori indigeni del suo paese.

Papa Francesco

Via | Vatican Insider

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO