Burkina Faso, migliaia di manifestanti in piazza contro il governo

Secondo le stime dell’opposizione un milione di persone è sceso in piazza per protestare contro la riforma costituzionale

Migliaia di manifestanti sono scesi in piazza a Ouagadougou, capitale del Burkina Faso, tanto che secondo i dati forniti dall’opposizione del governo Blaise Compaoré sarebbero un milione. A scatenare la protesta è il progetto di riforma costituzionale che consentirebbe a Blaise Compaoré di rimanere al potere, di candidarsi ancora una volta e di prolungare un mandato che dura ormai da 27 anni ovverosia dal lontano 1987.

Ci sono stati scontri nella capitale del Burkina Faso: gli agenti hanno usato gas lacrimogeni per disperdere un centinaio di giovani che tentavano di bloccare la principale autostrada del Paese e si erano avvicinati al Parlamento.

I contestatori hanno affollato le piazze con cartelli e striscioni contro il presidente e a favore della conservazione dell’articolo 37 della costituzione, la cui modifica consentirebbe al presidente di ricandidarsi il prossimo anno.

Compaoré guida il Burkina Faso da 27 anni, da quando arrivò al potere con il colpo di stato nel quale rimase ucciso il suo ex amico Thomas Sankara. A partire dal 1991 è stato rieletto per due mandati di sette anni e per due di cinque anni. I manifestanti sono scesi in piazza perché l’emendamento che verrà discusso giovedì potrebbe consentire al presidente di ricandidarsi per altre volte, con una prolungamento potenziale di altri 15 anni di potere.

Se la legge attuale non dovesse essere scalzata dalla riforma costituzionale, Compaoré non potrà ricandidarsi alle elezioni previste nel 2015. Un braccio di ferro quello fra popolazione e governo che potrebbe durare anche oltre la votazione di giovedì.

Burkina Fasso President Blaise Compaoré

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO